Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca Trabia

In una serra marijuana per due milioni di euro, spuntano i carabinieri: arrestato 30enne

Importante operazione dei militari della compagnia di Bagheria, che durante un servizio antidroga a Trabia hanno inchiodato un pregiudicato. Le accuse: coltivazione, detenzione ai fini di spaccio e furto aggravato di energia

La serra indoor

Aveva creato una serra indoor con una piantagione "ricchissima". Duecento piante di marijuana che se immessi sul mercato del dettaglio avrebbero reso anche due milioni di euro. Importante operazione dei carabinieri della compagnia di Bagheria, che durante un servizio antidroga a Trabia hanno tratto in arresto un 30enne per il reato di coltivazione, detenzione ai fini di spaccio e furto aggravato. Si tratta di un bagherese, volto noto alle forze dell’ordine.

Nel corso delle attività, i militari, coadiuvati dai colleghi della stazione di Trabia, hanno sorpreso il trentenne all'interno di un immobile in contrada Burgio, all’interno del quale aveva allestito una serra per la coltivazione indoor di cannabis con circa 200 piante. "La serra era provvista di materiale fertilizzante, lampade alogene e ventilatori, il tutto allacciato abusivamente alla rete elettrica pubblica, così come confermato da una squadra di tecnici verificatori Enel intervenuti sul posto", dicono dall'Arma.

Su disposizione del pubblico ministero, il 30enne è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida nel Tribunale di Termini Imerese. Tutto il materiale rinvenuto è stato sottoposto a sequestro e lo stupefacente è stato campionato per le successive analisi a cura del laboratorio dei carabinieri di Palermo. Le piante una volta essiccate avrebbero potuto rendere fino a 200 chilogrammi di marijuana.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In una serra marijuana per due milioni di euro, spuntano i carabinieri: arrestato 30enne

PalermoToday è in caricamento