Kalsa, in casa nasconde due chili di marijuana: arrestato incensurato

Si tratta di un ragazzo nigeriano di 25 anni. Determinante il contributo delle unità cinofile. La droga recuperata, se immessa sul mercato al dettaglio, avrebbe fruttato circa 10 mila euro

La droga recuperata

Operazione antidroga dei carabinieri del nucleo radiomobile di Palermo, che con il determinante contributo delle unità cinofile, alla Kalsa hanno tratto in arresto un 25enne nigeriano, incensurato (T.O. le sue iniziali). L'accusa è di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Il giovane è stato inchiodato nel corso di un servizio antidroga. "I militari - spiegano dal comando provinciale dell'Arma - insospettiti da un insolito andirivieni in un’abitazione della Kalsa, hanno eseguito una perquisizione rinvenendo quasi due chili di marijuana, suddivisa in quattro buste di cellophane oltre al bilancino di precisione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La droga recuperata, che immessa sul mercato al dettaglio avrebbe fruttato circa 10 mila euro, è stata inviata al laboratorio analisi del Reparto Operativo di Palermo per le verifiche quantitative e qualitative. Il giovane nigeriano, su disposizione dell’autorità giudiziaria, è stato portato al Pagliarelli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La denuncia: "Un positivo è uscito dalla Missione di Biagio Conte e ha attraversato tutta Palermo"

  • Virus, verso una nuova ordinanza: mascherine obbligatorie all'aperto e stretta sulla movida

  • Pizzaiolo positivo al Coronavirus, chiuso lo storico panificio Graziano

  • Corso Calatafimi, si sente male mentre passeggia in strada: morto un uomo

  • "Gestiva il pizzo a Ballarò", arrestato dopo due mesi di latitanza Alfredo Geraci

  • Abbattuto il pilastro del cancello di Villa Igiea: assessore chiama i carabinieri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento