Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca Tribunali-Castellammare / Via Abramo Lincoln

"Siamo turisti": arrivano da Napoli con un chilo e mezzo di eroina, bloccati in via Lincoln

Decisiva l'ennesima soffiata anonima del "solito" informatore dal marcato accento partenopeo. In manette sono finiti due napoletani incensurati e un palermitano. Trovati all'interno di un'auto anche alcuni involucri di hashish, dal valore di oltre 350 mila euro

L'anonimo napoletano colpisce ancora. Questa volta le "vittime" sono due concittadini e un palermitano, tutti finiti in manette per detenzione di hashish ed eroina a fini di spaccio. E' bastata una soffiata alla polizia per spalancare le porte del carcere a L.C., 48enne pregiudicato palermitano, e G.G. 28enne ed S.C., 51enne, entrambi napoletani incensurati. Si tratta della decima segnalazione, giunta telefonicamente il giorno prima in Questura, dall'anonimo partenopeo. In dialetto l'uomo, una fonte quasi confidenziale, ha suggerito di prestare attenzione a ciò che era nascosto all’interno di un’automobile di proprietà di “un paio di campani” proveniente da Napoli, fornendo anche i dati identificativi della vettura e invitando ancora una volta i poliziotti a non sottovalutare l’informazione, esattamente come avevano fatto nelle occasioni precedenti.

La sezione “Antidroga” ha così predisposto una serie di posti di controllo, effettuati con auto-civetta e con personale in borghese sistemato nei punti nevralgici di accesso alla città. Intorno all'1 della notte tra mercoledì e giovedì i poliziotti hanno notato l'auto segnalata, con a bordo un uomo, in via Lincoln, precisamente all’altezza di un albergo, seguita da un’altra autovettura con a bordo due uomini. Giunti nei pressi dell’hotel, i due hanno scambiato un cenno d’intesa con il conducente della prima automobile, poi si sono diretti tutti all’interno del parcheggio. Quindi l'intervento degli agenti e i controlli. I sospettati si sono spacciati per turisti appena giunti in città.

Accompagnati in caserma, con l'aiuto delle unità cinofile i poliziotti hanno trovato all’interno di una struttura ricavata ad arte nel bagagliaio posteriore, svariati involucri di hashish, per un peso complessivo di circa 71 chili e un valore al dettaglio di oltre 350 mila euro, un chilo e mezzo di eroina divisa in tre panetti, per un valore di circa 75 mila euro. I malviventi sono stati arrestati e portati all'Ucciardone.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Siamo turisti": arrivano da Napoli con un chilo e mezzo di eroina, bloccati in via Lincoln

PalermoToday è in caricamento