Cronaca Sperone / Corso dei Mille

In casa 217 piante di marijuana: arrestati due fratelli in corso dei Mille

Su di loro pende anche l'accusa di furto aggravato di energia elettrica in concorso: i due si erano allacciati in modo illecito alla rete bypassando il contatore Enel (danno stimato in 150 mila euro)

La piantagione trovata dai carabinieri

Due fratelli palermitani sono stati arrestati dai carabinieri con l’accusa di "coltivazione di sostanza stupefacente in concorso e furto aggravato di energia elettrica in concorso". Si tratta di Samuele Giuseppe e Paolo Filippone, rispettivamente di 20 e 27 anni. E' successo martedì sera. I militari dell’Arma, allertati dalla centrale operativa, a seguito di una segnalazione anonima al 112, sono intervenuti in corso dei Mille, nella zona di Brancaccio, dove vivono i due fratelli.

"Entrambi - spiegano dal comando provinciale - avevano realizzato una coltivazione idroponica di marijuana composta da 217 piante, in infiorescenza, con altezza media di 50 centimetri. I carabinieri hanno rinvenuto inoltre lampade a infrarossi e impianto di aerazione, umidificazione e climatizzazione necessari alla cultura della sostanza stupefacente; accertando inoltre che i due si erano allacciati in modo illecito alla rete elettrica bypassando il contatore Enel esistente (con un danno stimato in 150 mila euro)". Questa mattina gli arresti sono stati convalidati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In casa 217 piante di marijuana: arrestati due fratelli in corso dei Mille

PalermoToday è in caricamento