Sabato, 20 Luglio 2024
Operazione "Slot machine"

Traffico di droga a Catania, c'è anche un palermitano fra i 21 arrestati

In carcere è finito Giuseppe Vernengo, 68 anni, detto "lo zio". Le indagini, durate circa due anni, hanno consentito di ricostruire la presenza sul territorio della provincia etnea di un'associazione criminale, che sarebbe stata diretta da quattro fratelli i quali, da agosto 2018 ad agosto 2020, avrebbero gestito un rilevante smercio di sostanze stupefacenti

C'è anche un palermitano, Giuseppe Vernengo, 68 anni, detto "lo zio", fra i 21 arrestati nell'operazione "Slot machine" eseguita dalla guardia di finanza su richiesta della Procura di Catania. Il gip etneo oltre alla custodia cautelare in carcere per i 21 indagati, ha disposto il sequestro, finalizzato alla confisca, di 11 attività economiche, 13 beni immobili (7 fabbricati e 6 terreni) nella provincia etnea e 50 rapporti finanziari. Il blitz ha tratto spunto dall'operazione "La Vallette" che ha riguardato un ramificato gruppo di italiani e stranieri, attivo in Sicilia, Calabria e Malta nel traffico di stupefacenti.

Le indagini, durate circa due anni, hanno consentito di ricostruire la presenza sul territorio della provincia di Catania di un'associazione criminale, che sarebbe stata diretta da quattro fratelli i quali, da agosto 2018 ad agosto 2020, avrebbero gestito un rilevante traffico di sostanze stupefacenti del tipo cocaina, marijuana e hashish, fungendo da grossisti che approvvigionavano le locali piazze di spaccio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Traffico di droga a Catania, c'è anche un palermitano fra i 21 arrestati
PalermoToday è in caricamento