Droga nascosta tra i bagagli dei passeggeri del bus Palermo-Licata: smantellata banda

I carabinieri hanno scoperto un giro d'affari da 500 mila euro. La sostanza stupefacente, soprattutto hashish, era venduta a giovani e giovanissimi vicino alle scuole e in un centro di accoglienza per rifugiati e richiedenti asilo

La droga spacciata a Licata, in provincia di Agrigento, arrivava da Palermo col bus. Si tratta soprattutto di dosi di hashish, nascoste tra i bagagli di corrieri compiacenti che poi la smerciavano direttamente o indirettamente a giovani e giovanissimi vicino a scuole e luoghi di aggregazione. E tra le "piazze" prescelte c'era anche il centro di accoglienza per rifugiati e richiedenti asilo. E' quanto hanno scoperto i carabinieri di Licata, che hanno smantellato un giro d'affari di 500 mila euro.

L'hashish viaggiava da Palermo a Licata col bus, il blitz dei carabinieri | VIDEO

Sei, in tutto, le misure cautelari eseguite nei confronti di un gruppo costituito da italiani ed extracomunitari. L'operazione è stata denominata "Capolinea". Il blitz è nato dalle numerose segnalazioni giunte ai militari dell'Arma da genitori preoccupati che i figli potessero fare uso di droghe.

(Fonte Agrigentonotizie.it)
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a scuola, morta bambina di 10 anni dopo una caduta durante l’ora di educazione fisica

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sicilia in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 29 novembre

  • L'esito dell'autopsia sul corpo della piccola Marta: "E' stata stroncata da un malore"

  • Covid, Musumeci firma nuova ordinanza: bar e ristoranti aperti dalle 5 alle 18, ok ai negozi nei festivi

  • Scambio di morti per Covid all'obitorio del Civico, famiglia seppellisce la salma di un altro

Torna su
PalermoToday è in caricamento