Droga a gogò allo Sperone, la polizia arresta un pusher in via Di Vittorio

Si tratta di un 39enne pregiudicato che gestiva sia la vendita "al minuto" su strada sia la guardiania stessa dello spaccio. L'uomo, all'alt degli agenti, ha tentato la fuga ma è stato acciuffato: recuperate 32 dosi di hashish e mille euro in contanti

Quando gli agenti del commissariato Brancaccio gli hanno intimato l'alt ha gettato la droga per terra ed ha tentato la fuga, ma è stato ugualmente acciuffato. Fine corsa per un presunto spacciatore dello Sperone, arrestato nei giorni scorsi dalla polizia. 

Indagini ed appostamenti hanno permesso di accertare che L.V., 39enne pregiudicato palermitano, gestiva sia la vendita "al minuto" su strada sia la guardiania stessa dello spaccio con perlustrazioni del quartiere a bordo del suo ciclomotore. L'uomo presidiava uno slargo in via Di Vittorio e forniva puntuale riscontro alle richieste di numerosi consumatori, che arrivavano allo Sperone in macchina, a piedi o a bordo del tram. Gli assuntori sono stati seguiti, fermati, perquisiti e segnalati. 

Riuscendo a passare inosservati, i poliziotti sno entrati in azione durante l'ennesimo episodio di compravendita. A conclusione del servizio di polizia sono state recuperate 32 dosi di hashish ed oltre mille euro in contanti, rinvenuti nell’incavo del sellino del ciclomotore del malvivente, che è stato sottoposto a sequestro. L.V. è stato arrestato e la misura è stata convalidata dall'autorità giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a scuola, morta bambina di 10 anni dopo una caduta durante l’ora di educazione fisica

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sicilia in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 29 novembre

  • Sottopassi di viale Regione chiusi, allagamenti e spiaggia "sparita": Palermo dopo una notte di maltempo

  • L'esito dell'autopsia sul corpo della piccola Marta: "E' stata stroncata da un malore"

  • Scambio di morti per Covid all'obitorio del Civico, famiglia seppellisce la salma di un altro

Torna su
PalermoToday è in caricamento