Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Partinico

Più di 300 piante di marijuana in casa: arrestato a Partinico

In manette, anche per furto di energia elettrica, un cinquantenne noto alle forze dell'ordine

Aveva realizzato una vera e propria coltivazione di “cannabis indica” in casa, con 316 piante. Un coltivatore "dal pollice verde" è stato arrestato dai carabinieri. In manette è finito Francesco Vitale, 50 anni, già noto alle forze dell'ordine. Dagli accertamenti è emerso che rubava energia elettrica per alimentare la piantagione indoor. E' successo a Partinico. Le 316 piante, una volta immesse sul mercato clandestino dello spaccio al dettaglio, avrebbero fruttato diverse migliaia di euro.


L'uomo aveva allestito la serra in contrada Sant’Anna, in una zona isolata e lontana dal centro abitato, proprio per eludere eventuali controlli delle forze dell’ordine. Ieri però i carabinieri hanno fatto irruzione nell’abitazione sospetta, scovando la piantagione al secondo piano, in un locale munito di sistema di areazione alimentato a scrocco tramite un l’allaccio abusivo alla rete elettrica pubblica. "La piantagione - dicono i carabinieri - cresceva rigogliosa perché oltre ad essere costantemente annaffiata, godeva di un sistema di illuminazione artificiale realizzato con 13 lampade alogene indispensabili per la crescita degli arbusti. Alla fine l'uomo è stato arrestato con l’accusa di coltivazione sostanza stupefacente e furto aggravato di energia elettrica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Più di 300 piante di marijuana in casa: arrestato a Partinico

PalermoToday è in caricamento