menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il materiale sequestrato dai carabinieri

Il materiale sequestrato dai carabinieri

Cocaina e "droga da stupro": arrestato imprenditore agricolo palermitano

In manette a Castelvetrano un ventinovenne incensurato. I carabinieri lo hanno notato mentre sfrecciava a bordo di un'auto di grossa cilindrata

E' stato notato mentre sfrecciava a bordo di un'auto di grossa cilindrata. I carabinieri di Castelvetrano hanno arrestato un ventinovenne palermitano (F.P.M. le iniziali): è accusato di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. Si tratta di un imprenditore agricolo, incensurato. L’uomo è stato notato mentre procedeva a velocità sostenuta in una stradina di Castelvetrano. In auto trovati due grammi di cocaina, già suddivisa in cinque dosi, e 380 euro in banconote di diverso taglio. 

Nella sua abitazione i militari hanno rinvenuto 120 grammi circa di marijuana, 5 grammi di Mda, un derivato sintetico dell’anfetamina conosciuto anche tra le droghe “da stupro”, e materiale utile per il confezionamento di dosi e lo spaccio al minuto, tra cui quattro bilancini di precisione e due coltelli. 

Il palermitano è stato dichiarato in arresto e, terminati gli accertamenti del caso, posto ai domiciliari nella sua abitazione nell’attesa dell’udienza di convalida, nella quale il giudice ha poi stabilito la misura cautelare dell’obbligo di dimora: non potrà allontanarsi dalla propria abitazione in determinate ore del giorno. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento