menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La droga recuperata dai carabinieri

La droga recuperata dai carabinieri

E' ai domiciliari per truffa, sorpreso in casa con 100 grammi di "fumo": arrestato a Misilmeri

In manette un uomo di 34 anni: inutile il tentato di gettare l'hashish dal terrazzo. Nel corso di altri controlli i carabinieri hanno sequestrato 17 patenti di guida per violazione al codice della strada

Un uomo di 34 anni è stato arrestato a Misilmeri con l’accusa detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Si tratta di Luciano Pisciotto, volto noto alle forze dell’ordine, di fatto sottoposto al regime degli arresti domiciliari per truffa e appropriazione indebita. A inchiodarlo sono stati i carabinieri locali, nel corso di un controllo. L'uomo ha tentato di gettare dal terrazzo della propria abitazione un panetto di hashish. Scena che non è però sfuggita a uno dei militari, che si era appostato all'esterno. La droga - 100 grammi di "fumo" - è stata recuperata. Quindi è scattata la perquisizione, nella quale i carabinieri hanno scovato anche un bilancino per pesare lo stupefacente. Per Pisciotta sono scattati di nuovo i domiciliari, in attesa del rito direttissimo.

Contemporanamente i carabinieri della stazione di Villafrati - nel corso dei controlli alla circolazione stradale lungo il cantiere di ammodernamento della statale 121 - hanno segnalato quattro giovani di Misilmeri e Villabate alla Prefettura di Palermo "per uso personale non terapeutico di sostanze stupefacenti". Infine sono stati sottoposti a sequestro amministrativo cinque ciclomotori per mancato utilizzo del casco: ritirate 17 patenti di guida per violazione al codice della strada.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento