Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca

Emergenza incendi in Sicilia, Draghi firma il Dpcm per lo stato di mobilitazione nazionale

Il premier ha accolto la richiesta del governatore Musumeci. Alcune squadre sono già partite in direzione dell'Isola da Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte, Veneto e dalle province autonome di Trento e Bolzano

L'emergenza incendi nell'Isola diventa un caso nazionale. Dopo la richiesta avanzata dalla Regione siciliana, il presidente del consiglio Mario Draghi ha firmato ieri sera il Dpcm con la dichiarazione dello stato di mobilitazione nazionale del sistema di protezione civile. Oggi, dopo giorni di roghi e piogge di cenere, gli incendi hanno concesso una breve tregua nel Palermitano. Sette le squadre dei vigili del fuoco rimaste a lavorare fino a questa mattina, insieme alla forestale e con l'utilizzo dei canadair, per le operazioni di bonifica delle zone colpite dalle fiamme tra Polizzi Generosa, Petralia Soprana, Marineo e Santa Cristina Gela.

Mobilitazione nazionale per la Sicilia

Il Dipartimento, riporta Today.it, è già al lavoro per coordinare l'invio di volontari, delle organizzazioni nazionali e delle colonne mobili regionali, che opereranno a supporto delle attività di spegnimento dei roghi. Si è svolta questa mattina una riunione di aggiornamento durante la quale è stata confermata la partenza per la Sicilia, prevista per oggi, di squadre provenienti da Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte, Veneto e dalle province autonome di Trento e Bolzano. Il riconoscimento dello stato di mobilitazione determina  un concorso straordinario di risorse extra-regionali sia in termini di uomini che di mezzi appartenenti ai vigili del fuoco e al volontariato.

Allerta incendi e ondate di calore

Nel frattempo rimane alta l'allerta della Protezione civile regionale per il rischio incendi e ondate di calore sulla Sicilia. Oggi, domenica 1 agosto, il livello di allerta è arancione per tutta l'isola e rossa per le province di Catania e Caltanissetta. Allerta rossa anche per le ondate di calore su Catania e Palermo dove la temperatura percepita è di circa 39 gradi.

Curcio (Protrezione civile): "In arrivo canadair dal nord"

"Quello degli incendi - ha detto il capo della Protezione civile Fabrizio Curcio - è un fenomeno annuale disastroso per il nostro Paese e per i nostri boschi. Faccio un plauso per colleghi che lavorano da terra e aria per incendi. Quando le Regioni non riescono a intervenire richiedono mezzi aerei dello Stato. Abbiamo 30 mezzi di cui 15 canadair distribuiti su 16 basi. I mezzi vengono spesso distribuiti sulla base della necessità: ora per esempio i mezzi al nord vengono dislocati al Sud dove serve. A questi mezzi si aggiungono quelli del meccanismo europeo. Con la Francia c’è un consolidato scambio di mezzi: questa attivazione è avvenuta per incendi in Sardegna".

Musumeci: "Affrontiamo nuova dura prova, pena per gli sciacalli politici"

"Roma ha subito accolto, com’è noto, la mia richiesta - afferma il presidente della Regione - per la calamità legata ai paurosi  incendi di questi giorni, che colpiscono la nostra Isola e altre regioni italiane. Ringrazio tanto il premier quanto l’ingegnere Fabrizio Curcio e un ideale abbraccio va alle donne e agli uomini impegnati in prima linea. Domattina terremo un vertice regionale per fare il punto della situazione. Sono giornate difficili, che ci vedono mobilitati su più fronti: fuochi, cenere vulcanica e pandemia. Ancora una dura prova, che affrontiamo con ferma determinazione. Provo invece tanta pena per i soliti sciacalli politici, usciti allo scoperto, come sanno fare nei momenti di difficoltà. Godono in questi giorni, come godevano nella fase acuta della pandemia, nella vana e cinica speranza di guadagnare briciole di consenso. Quanta tristezza".

"Nell’ambito del volontariato di Protezione civile - spiega il capo regionale della Protezione civile Salvo Cocina - queste collaborazioni extraregionali avvengono in maniera bilaterale e con ottimi risultati operativi. Contestualmente il nostro Dipartimento sta organizzando la distribuzione sul territorio regionale delle squadre e la logistica, cercando alberghi idonei per ospitare i volontari nelle zone di Catania, Palermo ed Enna".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza incendi in Sicilia, Draghi firma il Dpcm per lo stato di mobilitazione nazionale

PalermoToday è in caricamento