Donna positiva al Coronavirus ricoverata a Corleone, in quarantena familiari e amici

Si tratta di una cittadina del comune di Giuliana, che è in buona salute. Dopo il suo arrivo la direzione sanitaria ha disposto la sanificazione dell'ospedale. Il tampone, risultato positivo, è stato inviato allo Spallanzani

L'ospedale di Corleone

Nuovo caso di contagio da Coronavirus in provincia di Palermo. Una donna originaria di Giuliana è stata ricoverata nella notte all’ospedale dei Bianchi di Corleone. A darne notizia le due amministrazioni comunali che hanno voluto avvisare i cittadini sulle prossime mosse. “Il primo tampone cui è stata sottoposta - si legge in un post pubblicato sulla pagina social del comune di Corleone - è risultato positivo ed è stato inviato a Roma all’istituto Spallanzani per ulteriori conferme. Invitiamo la cittadinanza a non allarmarsi, a seguire le regole di igiene già note e di attenersi alle misure precauzionali, come evitare gli spostamenti non necessari”.

La notizia dell’arrivo della paziente ha messo in moto una serie di procedure anti contagio. “Il pronto soccorso dell’ospedale - scrive ancora il comune di Corleone - è stato chiuso durante la notte per la sanificazione e dalle ore 8 è nuovamente operativo. Dall’ospedale raccomandano di recarsi al pronto soccorso solo ed esclusivamente per casi di necessità. Si ricorda inoltre che per chi accusa sintomi riconducibili al Covid-19 c’è un ingresso dedicato da via Papà Giovanni”. Superata questa prima fase bisognerà chiarire quali spostamenti abbia fatto la donna per evitare ulteriori casi di contagio.

Dopo una lunga riunione notturna il sindaco di Giuliana, Francesco Scarpinato, ha preparato un avviso pubblico da distribuire e affiggere in giro per il comune. “Sono state attivate le procedure previste dal decreto del Consiglio dei ministri al fine di contrastare. Nello specifico, dopo una prima indagine si è provveduto a collocare in quarantena obbligatoria i soggetti che nei giorni scorsi hanno avuto contatti diretti con la persona positiva al Covid-19, che è stata condotta in buone condizioni di salute presso le strutture ospedaliere. L’accaduto inatteso ci tiene in apprensione per la possibilità di ulteriori contagi e per tale motivo si chiede massima responsabilità e collaborazione mantenendo diligenza e calma”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Nuovo Dpcm "spacca weekend" e spostamenti vietati: si cambia colore tra sabato e domenica?

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore: la Sicilia presto sarà "zona rossa"

  • Coronavirus, Musumeci chiede la zona rossa a Conte: "Altrimenti firmo io l'ordinanza"

  • Nuovo Dpcm: Governo conferma l'ipotesi dello stop all'asporto per i bar dopo le 18

  • La quindicenne costretta a prostituirsi: "Mi davano anche 150 euro a rapporto, ero un oggetto"

Torna su
PalermoToday è in caricamento