Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

Tumore al volto la stava uccidendo: congolese salvata dai chirurghi palermitani (e da Rino Martinez)

La delicata operazione al Policlinico. A portare in città Mama Pauline per farla curare è stato infatti il cantautore e missionario palermitano che ora ha un nuovo progetto: costruire, in Congo, un ospedale

Aveva un gravissimo tumore al volto e le restava poco da vivere. Mama Pauline, figlia della grande foresta equatoriale congolese, grazie al progetto umanitario del cantautore e missionario palermitano Rino Martinez (fondatore di Ali per Volare Onlus) è stata portata a Palermo e salvata dai medici che l'hanno operata. Gli specialisti del reparto di chirurgia plastica del Policlinico, sotto la guida della professoressa Adriana Cordova e del professore Francesco Moschella, hanno rimosso la massa che le aveva anche sfigurato il viso.

Giovedì, alle 10.30, nell'aula Maurizio Ascoli del Policlinico sarà proiettato il breve reportage “Mama Pauline… Storia di un Miracolo” che racconta appunto la storia della prima donna pigmea arrivata in Italia. Giovedì sarà anche l'occasione per presentare il nuovo progetto del missionario Martinez (nella foto in basso): realizzare un ospedale in Congo. La costruzione porterà anche la firma di Marco Zummo, presidente della residenza sanitaria assistita specializzata in Alzheimer e altre demenze Karol.

"Con Rino Martinez - spiega Marco Zummo, presidente della Karol - condiviamo lo spirito umanitario delle sue missioni, per questo quando ci ha proposto di fare sinergia per promuovere la realizzazione di un ospedale in Congo abbiamo subito sposato il progetto. Vogliamo anche portare lì il nostro know how, provare a formare i medici perché sappiamo che è essenziale per salvare tante vite umane".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tumore al volto la stava uccidendo: congolese salvata dai chirurghi palermitani (e da Rino Martinez)

PalermoToday è in caricamento