Cronaca Cruillas / Via Trabucco

Monitoraggio dei parametri vitali dei bimbi: donate due apparecchiature al Cervello

A regalarle al reparto di Pediatria è stata l’associazione “Un sorriso per Claudio”. I macchinari saranno utilizzati durante il trasporto dei piccoli pazienti, affetti da patologie cardio-respiratorie o sottoposti a sedazione profonda e ad anestesia, verso altri servizi della struttura ospedaliera

La consegna dei macchinari

Da oggi il reparto di Pediatria dell'ospedale Cervello può contare su due nuove apparecchiature per il monitoraggio dei parametri vitali (frequenza cardiaca e saturazione di ossigeno) dei bambini affetti da patologie cardio-respiratorie o sottoposti a sedazione profonda e ad anestesia, durante il loro trasporto dal reparto verso altri servizi della struttura ospedaliera. A donarli all’Unità operativa è stata l’associazione "Un sorriso per Claudio", diretta da Nicola Cassata.

La cerimonia di consegna si è svolta nella ludoteca del reparto alla presenza dei rappresentanti dell’associazione, degli operatori del reparto, di rappresentanti della direzione sanitaria, genitori di bambini degenti, insegnanti del servizio "Scuola in Ospedale", operatori psicologi del servizio Centro sperimentale interistituzionale polivalente pediatrico universitario ospedaliero, rappresentanti del Comitato consultivo aziendale e gli studenti di due classi dell’Istituto Ipsia Ascione che nelle prossime settimane saranno impegnati in attività di alternanza scuola lavoro nei reparti pediatrici del Cervello. 

L’iniziativa è stata promossa dal Servizio Educazione alla salute, coordinato da Salvatore Siciliano. “Questa donazione - sottolineano i rappresentanti dell’associazione "Un sorriso per Claudio" - concretizza la volontà dell’associazione di essere presente e di supportare le necessità quotidiane dei bambini e delle famiglie ospiti del reparto e di essere nel contempo al fianco degli operatori della stessa per garantire la qualità del servizio sanitario offerto”.

Solo lo scorso 18 giugno, i genitori di un piccolo paziente - in segno di riconoscenza verso i medici che hanno curato il proprio figlio - hanno donato allo stesso reparto un apparecchio che rende più facile la visualizzazione delle vene con accessi difficoltosi.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monitoraggio dei parametri vitali dei bimbi: donate due apparecchiature al Cervello

PalermoToday è in caricamento