rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca Monreale

Monreale ricorda il vicebrigadiere Intravaia, morto nella strage di Nassiriya del 2003

L'arcivescovo Michele Pennisi, accompagnato dal cappellano militare don Salvatore Falzone, ha recitato una preghiera in suffragio del militare

In occasione del 18° anniversario della strage di Nassiriya, nel cimitero di Monreale, si è svolto un momento di raccoglimento con la deposizione di un cuscino di fiori sulla tomba del vicebrigadiere Domenico Intravaia, caduto nella strage. L'arcivescovo Michele Pennisi, accompagnato dal cappellano militare don Salvatore Falzone, ha recitato una preghiera in suffragio del militare. Presenti il comandante provinciale di Palermo, generale di brigata Giuseppe De Liso, il comandante del gruppo di Monreale, colonnello Sebastiano Arena, il sindaco di Monreale Alberto Arcidiacono e i familiari.   

Anche il presidente della Regione, Nello Musumeci, ha ricordato stamani le vittime siciliane della strage di Nassiriya. Lo ha fatto deponendo una corona di alloro sotto la lapide che a Palazzo Orleans ricorda l'attentato del 12 novembre 2003, nel quale furono uccisi Giovanni Cavallaro, Giuseppe Coletta, Emanuele Ferraro, Ivan Ghitti, Domenico Intravaia, Horacio Majorana e Alfio Ragazzi. 
"Ricordiamo con sentimento di gratitudine – ha detto Musumeci – tutti i nostri caduti, impegnati lontano dal loro Paese, in una missione di pace". 

Presenti alla cerimonia il generale Rosario Castello, comandante della Legione carabinieri Sicilia, il generale Angelo Scardino, comandante dell’Esercito in Sicilia, il viceprefetto di Palermo Anna Aurora Colosimo, il segretario generale della Regione Maria Mattarella, l’assessore regionale al Territorio Toto Cordaro, il colonnello onorario dell’esercito canadese Steve Gregory, oltre ai parenti e familiari di alcune delle vittime.

"Sono passati diciotto anni dalla strage di Nassiriya - ha ricordato il sindaco Leoluca Orlando - e ogni anno si rinnova il dolore di tante famiglie nel ricordo dei militari caduti durante una missione di pace a difesa della legalità e della pacifica convivenza. Un dolore oggi acuito dalla drammatica guerra che sta insanguinando l'Afghanistan. Nel 2017 l'amministrazione comunale ha scoperto una lapide al Palazzo delle Aquile in memoria delle vittime civili e militari delle missioni di pace all'estero e l'anno precedente ha dedicato una targa al vicebrigadiere Domenico Intravaia, tra le vittime dell'eccidio di Nassiriya. Per consegnare alla memoria di tutti i cittadini il sacrificio di chi è morto per lo Stato credendo nel valore della pace". 

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monreale ricorda il vicebrigadiere Intravaia, morto nella strage di Nassiriya del 2003

PalermoToday è in caricamento