Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Cinisi, on line le delibere di giunta ma sono difficili da trovare

La legge impone la pubblicazione online, all'interno dell'Albo Pretorio, di tutti gli atti pubblici. Il comune la rispetta. La consultazione però è difficile. Il segretario: "Cercherò di far semplificare la ricerca"

La home del sito del Comune

Le delibere di giunta del Comune di Cinisi sono reperibili all'interno del sito di Cinisi, così come stabilito dalla legge. Lo chiarisce il segretario comunale, dott.ssa Antonella Spataro che replica all'articolo pubblicato da PalermoToday qualche giorno fa.

"Le delibere vengono pubblicate all'interno dell'albo pretorio on line nel rispetto delle norme. Esiste poi un'ulteriore casella sul sito che ha  solo un valore di informazione e non di pubblica utilità, nella quale vengono elencati i soli elementi identificativi di una delibera (oggetti, date e numeri). Tale sito non è l'albo online, ma una semplice casella, peraltro neanche imposta dalla norma, che funge da archivio e raccolta dei provvedimenti", dichiara il segretario comunale.

In effetti le delibere di giunta ci sono, così come gli altri documenti che la legge impone di rendere pubblici, ma sono ben nascosti.

La normativa italiana obbliga tutte le amministrazioni a pubblicare gli atti e i provvedimenti amministrativi che necessitano di pubblicità legale all'interno della sezione Albo pretorio e dice anche l'area deve essere facilmente raggiungibile dalla home.

In quella del sito di Cinisi è presente ed è anche ben visibile la scritta Albo Pretorio che conduce nell'apposita area dove è possibile accedere a tutti i documenti pubblici che per obbligo di legge devo essere consultabili ovvero specifiche notizie, atti e provvedimenti, quali ad esempio i permessi di costruire, le delibere del Consiglio e della Giunta comunale, l’elenco dei beneficiari di provvidenze economiche, i bandi di gara, i bilanci, gli espropri, le vendite di beni pubblici e le pubblicazioni di matrimonio.

Il problema sta nella loro accessibilità. Le diverse tipologie di documenti sono infatti mischiate (delibere di consiglio e di giunta, delibere, determine etc) e contenute in un lunghissimo elenco ordinato per data.

Se, per semplificare la procedura, si fa una ricerca per tipologia di documenti quindi per esempio si consulta la sezione delle delibere di giunta (raggiungibile dall'albo pretorio) il documento "sparisce": rimane solo una lista che attesta la sua esistenza, poichè ne indica l'oggetto, la data e il numero, ma dove è impossibile la consultazione del documento vero e proprio.

E' dunque sicuramente vero quando dichiarato dal segretario comunale. Rimane però il fatto che se un utente il cui livello di informatizzazione può essere definito medio-alto, per esempio una giornalista che lavora online, è stata tratta in inganno da questo sistema complesso, è ipotizzabile che le difficoltà che un comune cittadino incontrerà nella ricerca saranno maggiori.

Il segretario rassicura sull'argomento e si lascia rubare una mezza promessa: "Se sarà possibile cercherò di far pubblicare le delibere anche nella sezione apposita, dove al momento non si trovano per rendere più semplice la ricerca".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinisi, on line le delibere di giunta ma sono difficili da trovare

PalermoToday è in caricamento