Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Corleone, in arrivo oltre 2 milioni per mettere in sicurezza il territorio

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Il ministero dell’Interno ha accolto la richiesta del Comune di Corleone per il finanziamento di tre opere pubbliche dell’importo complessivo di due milioni e mezzo di euro: obiettivo mettere in sicurezza alcune parti della città particolarmente fragili dal punto di vista del dissesto idrogeologico.

Gli interventi riguardano la zona del Calvario, un tratto di via San Giacomo e l’asilo nido di Contrada Punzonotto. Al più presto si procederà alla progettazione esecutiva e quindi, entro l’anno, alla gara d’appalto e inizio lavori. Il primo intervento è previsto al Calvario, nella parte interessata dalla frana provocata dall’alluvione del 2018. La seconda area invece è quella di via San Giacomo nel punto di innesto con la Strada Statale 188 che collega Corleone a Campofiorito. Per le due opere sono previsti lavori per l’importo di 995.000 euro ciascuno. Il terzo intervento riguarderà la costruzione di un muro di contenimento per mettere in sicurezza l’asilo nido “Nadia e Caterina Nencioni” di contrada Punzonotto per l’importo di 510.000 euro.

"Finalmente dopo due anni ‘a fare carte’ – commenta l’assessore ai Lavori pubblici Salvatore Schillaci – cominciamo a vedere i risultati. Nelle prossime settimane daremo l’incarico ai tecnici per la redazione dei progetti esecutivi e presto partiranno i lavori. Tutto questo è stato possibile grazie al lavoro di squadra tra sindaco, giunta e consiglio comunale, insieme all’Ufficio tecnico diretto dall’ingegnere Massimo Grizzaffi”.

"Il nostro territorio ha grande bisogno di interventi mirati al contenimento del dissesto idrogeologico e al ripristino di condizioni di piena fruibilità degli spazi gravemente compromessi dall’alluvione del novembre 2018 – dice il sindaco Nicolò Nicolosi -. Le aree che saranno interessate dagli interventi previsti sono state duramente colpite dalle abbondanti precipitazioni e quindi necessitano di essere al più presto rimesse in condizioni di piena agibilità. All’interno di un programma che ci siamo prefissi per raggiungere obiettivi di pieno sviluppo del nostro comprensorio”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corleone, in arrivo oltre 2 milioni per mettere in sicurezza il territorio

PalermoToday è in caricamento