rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca Cinisi

Dipendenti Gesap senza trasporto aziendale: "Riattivare il servizio per chi vive a Cinisi e Terrasini"

A parlare è Gaetano Randazzo, consigliere comunale di Cinisi, che ha raccolto le firme di 45 lavoratori rimasti "a piedi" dal lockdown. "Ai colleghi palermitani viene corrisposto il costo dell'abbonamento con una ditta concessionaria di licenza di trasporto pubblico"

Riattivare il trasporto aziendale per i dipendenti di Cinisi e Terrasini. E' l'obiettivo di 45 lavoratori Gesap, residenti nei comuni di Cinisi e Terrasini, che hanno chiesto il ripristino del servizio interrotto dopo il lockdown ma ripartito solo per alcuni. A fare da portavoce il consigliere comunale di Cinisi, Gaetano Randazzo: "Il servizio è stato attivo dal 1986 e fino al 2020 è stato puntualmente assicurato dalla Gesap a tutti i suoi dipendenti. A causa della pandemia è stato sospeso, salvo essere riattivato per i soli dipendenti residenti a Palermo, a cui viene corrisposto l'abbonamento mensile con una ditta di trasporto concessionaria di licenza di trasporto pubblico".

I dipendenti residenti a Cinisi e Terrasini, invece, da allora sarebbero rimasti a piedi senza alcuna possibilità di raggiungere con mezzi pubblici il posto di lavoro. "C'è stato un blando tentativo di mettere in piedi una linea Cinisi-aeroporto - spiega Randazzo - ma non è andata bene. Di fatto l'azienda non ha riattivato il servizio per i suoi dipendenti e il comune di Cinisi non ha fatto nulla per attivare il servizio di trasporto urbano per l'aeroporto. Ci auguriamo che con la fine della cassa integrazione, a partire dal primo maggio, sia riattivato il trasporto per i dipendenti, ponendo fine alla disparità di trattamento riservata ai dipendenti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dipendenti Gesap senza trasporto aziendale: "Riattivare il servizio per chi vive a Cinisi e Terrasini"

PalermoToday è in caricamento