Cronaca

Comune, attività estive contro la dispersione scolastica

La Giunta ha approvato la rimodulazione dell'apposito piano dove andranno a confluire le somme residue derivanti dagli introiti del "5 per mille". Coinvolti gli istituti De Amicis, Rita Atria, Perez, Teresa di Calcutta, Politeama, Cavallari e la direzione didattica Alessandra Siragusa

Al via un progetto per contrastare la dispersione scolastica. La Giunta comunale oggi pomeriggio ha approvato la rimodulazione dell'apposito piano economico: le somme residue, derivanti dagli introiti del "5 per mille", e in parte utilizzate per la realizzazione del Pedibus, saranno destinate alla prosecuzione degli incontri di attività motoria in alcune scuole della città durante le vacanze estive. Coinvolti gli istituti De Amicis, Rita Atria, Perez, Teresa di Calcutta, Politeama, Cavallari e la direzione didattica Alessandra Siragusa.

"Anche quest'estate, - ha dichiarato l'assessore alla Scuola, Barbara Evola - grazie al sistema delle scuole-polo, riusciremo a garantire delle attività ludico sportive da offrire ai bambini meno abbienti della città, in modo da contrastare il più possibile il fenomeno della dispersione scolastica". Le attività saranno gestite dal Dipartimento di Scienze psicologiche, pedagogiche e della formazione dell'Università degli Studi di Palermo e saranno avviate al termine delle attività didattiche presso le scuole coinvolte nel progetto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune, attività estive contro la dispersione scolastica

PalermoToday è in caricamento