Cronaca Oreto-Stazione

"Diserbo e potatura in via Fichidindia, amministrazione assente: accolte le nostre richieste"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Da mesi residenti e genitori che accompagnano gli studenti nei limitrofi licei Basile e Dolci, lamentavano l’impossibilità di transitare a piedi nell’unica strada disponibile, già pericolosa di suo per la mancanza di un passaggio pedonale, diventata impraticabile a causa di sterpaglie, erbacce e rami di alberi non potati da mesi. Domenico Bonanno e Alessandro Gandolfo, rispettivamente il fondatore del laboratorio politico #ToccaAnoi e il responsabile della seconda circoscrizione hanno ascoltato l’esigenza manifestata dai cittadini facendosi carico della problematica, richiedendo un intervento immediato da parte della Reset. Intervento eseguito oggi, che ha reso nuovamente fruibile la via fichidindia.

“Ringraziamo la Reset per aver predisposto in tempi così rapidi un intervento atteso da tempo ma che finalmente, dopo la nostra richiesta, è stato effettuato” queste le parole di Bonanno e Gandolfo che hanno commentato l’attività degli operai comunali. “Crediamo molto nella sinergia tra cittadini e istituzioni, ma ci dispiace che per un provvedimento necessario e fondamentale, che avrebbe dovuto vedere la luce prima dell’inizio delle scuole, sia stata necessaria una richiesta ufficiale da parte nostra. Il quartiere di Brancaccio merita le dovute attenzioni al pari degli altri quartieri e vigileremo affinchè situazioni del genere non si ripetano più” concludono “restiamo a disposizione dei cittadini che possono e potranno contare su di noi per segnalazioni e richieste da rivolgere ad un’amministrazione sorda e assente che per fortuna ha i giorni contati.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Diserbo e potatura in via Fichidindia, amministrazione assente: accolte le nostre richieste"

PalermoToday è in caricamento