rotate-mobile
Cronaca Tribunali-Castellammare / Via Vittorio Emanuele

La denuncia del Movimento 5 Stelle: "La biblioteca regionale cade a pezzi"

Dagli impianti di riscaldamento che non funzionano ai bagni privi degli essenziali presidi igienico-sanitari. I parlamentari pentastellati hanno depositato all'Ars due interrogazioni, indirizzate a governo e assessorato ai Beni culturali, per far luce sulla vicenda

Una biblioteca che cade a pezzi. I  parlamentari del Movimento Cinque Stelle all'Assemblea regionale siciliana denunciano il degrado della struttura di corso Vittorio Emanuele. Tanti problemi. Dagli impianti di riscaldamento che non funzionano, al sistema antincendio non revisionato da due anni, e i bagni privi degli essenziali presidi igienico-sanitari. E poi vanno rimessi a norma sia il piano di sicurezza che quello elettrico.

Luci puntate sulla storica biblioteca "Alberto Bombace", nata il 15 novembre del 1782. I parlamentari grillini hanno depositato all'Ars due interrogazioni, indirizzate a governo e assessorato ai Beni culturali, in cui chiedono le ragioni di tale incuria ed incalzano le due istituzioni ad intervenire urgentemente.

"Rischia di essere rovinare per sempre il patrimonio inestimabile custodito: manoscritti, opere a stampa del XV e XVI secolo ed una raccolta di periodici che rappresenta una delle più importanti emeroteche del meridione - dicono Claudia La Rocca e Giorgio Ciaccio, i primi firmatari dei due atti parlamentari -. E' una situazione catastrofica. Il personale e gli oltre novantamila utenti annui sono costretti a lavorare e studiare in un ambiente freddo, umido e non garantito dalle normali misure di sicurezza, nonostante il programma degli interventi a titolarità regionale del Po Fesr 2013 prevedesse uno stanziamento pari a due milioni di euro. Fondi ormai dirottati dall'assessorato e che originariamente erano destinati al restauro della biblioteca regionale''.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La denuncia del Movimento 5 Stelle: "La biblioteca regionale cade a pezzi"

PalermoToday è in caricamento