Cronaca

Arrotondava lo stipendio rubando gasolio dai mezzi, denunciato dipendente Amia

L'uomo è stato sorpreso dai carabinieri all'uscita dell'autoparco di Brancaccio mentre caricava sulla sua vettura 90 litri di carburante. Trasportato in caserma ha confessato

Un dipendente del settore manutenzione strade di Amia, G. B., incaricato mercoledì scorso di trasportare a Ciminna rifiuti prodotti dalla manutenzione dei marciapiedi e dalla scarifica dell’asfalto per l’apposito smaltimento presso una ditta specializzata, è stato sorpreso all’uscita dell’autoparco aziendale di Brancaccio dai carabinieri mentre caricava sulla propria autovettura tre bidoni in plastica da 30 litri ciascuno contenenti gasolio. I militari hanno accertato che il carburante era stato precedentemente prelevato da mezzi aziendali.

Accompagnato in caserma, il dipendente avrebbe ammesso di avere operato nel tempo diversi prelievi. Su sua stessa indicazione i carabinieri hanno rinvenuto presso una sua proprietà a San Martino delle Scale due fusti da 200 litri ciascuno, anch’essi contenenti gasolio che risulterebbe sottratto da mezzi aziendali.
I commissari straordinari di Amia, nel ringraziare i militari dell’Arma che stanno efficacemente conducendo controlli mirati per il ripristino della legalità nel ciclo dei rifiuti in città, hanno approvato una delibera con la quale vengono avviate nei confronti del dipendente le misure disciplinari previste dalla legge e viene disposta la costituzione di parte civile negli eventuali procedimenti giudiziari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrotondava lo stipendio rubando gasolio dai mezzi, denunciato dipendente Amia

PalermoToday è in caricamento