Cronaca

Terremoto al comune di Misilmeri: si dimettono 17 consiglieri

La decisione per "senso di responsabilità e nel rispetto della cittadinanza" dopo l'operazione antimafia dei giorni scorsi. Probabile lo scioglimento dell'amministrazione e il ritorno alle urne

Bufera al comune di Misilmeri dopo l'operazione antimafia dei giorni scorsi, che ha portato all'arresto di alcuni presunti esponenti di Cosa nostra e un candidato al consiglio comunale di Palermo, Vincenzo Ganci (guarda il video delle intercettazioni). Diciassette consiglieri comunali hanno rassegnato le dimissioni per “senso di responsabilità e nel rispetto della cittadinanza”.

Un avviso di garanzia era stato consegnato anche al presidente del Consiglio comunale, Giuseppe Cimò, sospettato anche lui di avere agevolato le cosche mafiose locali nell'aggiudicazione di alcuni appalti. Non è escluso che si arrivi allo scioglimento dell'intera amministrazione comunale. Il sindaco D'Ai aveva dichiarato di essere disposto a fare un passo indietro per il bene della comunità.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto al comune di Misilmeri: si dimettono 17 consiglieri

PalermoToday è in caricamento