Cronaca

Dga (disturbo da gioco d'azzardo): associazione "punto zero" lavora all'approfondimento del fenomeno a Termini

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Considerato come il fenomeno del gioco sia divenuto negli ultimi anni sempre più impattante sul tessuto sociale, soprattutto sulle fasce di popolazione più vulnerabili, l'associazione "Punto Zero", aprendosi al contributo partecipativo indipendente di liberi cittadini e professionisti, rappresentanti della comunità competente, nonché di altre realtà associazionistiche, ritiene necessario avviare sul territorio una riflessione complessiva sul tema del DGA (disturbo da gioco d'azzardo), disturbo patologico, vera e propria malattia sociale, che genera gravi disagi non soltanto sulla persona, che spesso non è in grado di riconoscere e controllare tale dipendenza, ma anche sul tessuto relazionale che lo circonda (famiglia, amici, professione, ecc), con pesanti ripercussioni anche dal punto di vista finanziario.

"Abbiamo coinvolto alcune tra le energie migliori del territorio - commenta Gianmario Sacco - per approfondire nel modo più serio ed equilibrato un fenomeno complesso, che presenta non poche sfaccettature. Riteniamo che questo possa e debba fare un associazionismo appassionato e libero, ossia raccogliere le competenze migliori del territorio e non disperdere il loro contributo, indirizzandolo a un obbiettivo comune, utile alla collettività".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dga (disturbo da gioco d'azzardo): associazione "punto zero" lavora all'approfondimento del fenomeno a Termini

PalermoToday è in caricamento