Cronaca

Mistero al Pagliarelli, detenuto muore dietro le sbarre

La vittima è un uomo di 50 anni. I familiari non sarebbero stati informati: erano andati a trovarlo per l'abituale colloquio. Aperta un'inchiesta

Ancora una tragedia dietro le sbarre. Un uomo di 50 anni è morto nel carcere Pagliarelli. A stroncarlo sarebbe stato un arresto cardiaco. I compagni di cella hanno tentato di soccorrerlo, sono arrivate le guardie ma per lui non c’è stato nulla da fare. La vittima è Antonino Cangemi, arrestato un anno fa per droga.

Ieri i familiari sono andati a trovarlo per l'abituale colloquio. Qua però la "tragica" sorpresa. Nessuno di loro era stato informato - come riporta il Giornale di Sicilia -. Il cinquantenne in realtà era deceduto il giorno prima. Sulla vicenda è stata aperta un'inchiesta, ed è stata disposta l'autopsia per chiarire le ragioni del decesso, che hanno ancora i contorni del mistero. Intanto è già finita sotto sequestro la cartella medica dell'uomo. I familiari - come si legge sul Giornale di Sicilia - avevano chiesto più volte che Cangemi venisse trasferito ai domiciliari. 

Cangemi era stato arrestato nel maggio del 2015 (insieme al nipote) dai carabinieri, che a Partinico avevano scovato una serra per la marijuana allestita in una cisterna sotterranea, con piante di cannabis dell'altezza di un metro e mezzo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mistero al Pagliarelli, detenuto muore dietro le sbarre

PalermoToday è in caricamento