rotate-mobile
Domenica, 3 Marzo 2024
Cronaca Malaspina / Via Malaspina

Violenza nel carcere minorile, giovane detenuto aggredisce agenti penitenziari

Due poliziotti sono stati colpiti da un ventunenne. Uno ha riportato un trauma a un braccio mentre il collega è stato colpito al volto. Entrambi sono stati portati in ospedale e dimessi con prognosi di 3 e 5 giorni. Il segretario nazionale Osapp, Quattrocchi: "Ennesimo episodio, servono norme adeguate"

Non voleva attenere che l’operatore dell’ufficio matricole si liberasse e per questo avrebbe aggredito due uomini in divisa. Un altro caso di violenza è stato registrato nei giorni scorsi all’Istituto minorile Malaspina. Protagonista un ragazzo di 21 anni che si sarebbe scagliato contro due agenti penitenziari: uno ha riportato un trauma al braccio mentre il collega si è preso una gomitata in faccia. Entrambi sono andati in ospedale e sono stati dimessi con, rispettivamente, prognosi di 3 e 5 giorni.

"E' l'ennesimo episodio. Questo detenuto - spiega Dario Quattrocchi, segretario generale del sindacato Osapp - aveva diritto di avanzare quella richiesta, avrebbe semplicemente dovuto attendere il suo turno. Purtroppo ormai, grazie al sistema che si è creato, non chiedono più ma pretendono. Il problema riguarda la gestione di questi eventi che coinvolgono ragazzi difficili, irrispettosi, a volte violenti. E spesso, invece di punirli o trasferirli, si tende ad inserirli in determinati progetti o a ricompensarli con attività previste come premiali".

"Come segretario nazionale Osapp - continua Quattrocchi - lamento la cattiva gestione di certe situazioni perché non si è registrato alcun cambiamento di rotta con la previsione di norme adeguate. Questi utenti, per esempio, continuano ad avere a che fare solo con gli agenti penitenziari mentre ci sarebbero altre figure, già previste e in pianta organica come i funzionari giuridici pedagogici e gli psicologi, che potrebbero dare un contributo in tal senso. Certi detenuti vanno spostati o messi in isolamento, basta con questo buonismo estremo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenza nel carcere minorile, giovane detenuto aggredisce agenti penitenziari

PalermoToday è in caricamento