Cronaca

Carini, scoperto deposito di rame rubato: denunciate tre persone

Sorpresi all’interno di un’abitazione provata mentre erano intenti nell’operazione di “ripulitura”. Sequestrata una tonnellata e mezza di “oro rosso”

Il rame sequestrato

Duro colpo al traffico clandestino di rame e materiali in ferro a Carini. I carabinieri hanno individuato un vero e proprio deposito, costituito in una privata abitazione, all'interno della quale è stata rinvenuta oltre una tonnellata di "oro rosso". I militari hanno denunciato tre persone. I tre sono stati sorpresi mentre erano intenti nelle operazioni di ripulitura del rame, ben 1520 kg,  ricavato da matasse di cavi monofase preventivamente tagliate in segmenti di un metro di lunghezza circa, sicuramente più agevoli da maneggiare.

L'opera di "pulizia" prevedeva in particolare la bruciatura della guaina in plastica che avvolge completamente i cavi. Il metallo è stato sottoposto a sequestro, mentre i carabinieri continuano l'attività di indagine nel tentativo di risalire alla provenienza dello stesso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carini, scoperto deposito di rame rubato: denunciate tre persone

PalermoToday è in caricamento