Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Il padre di una disabile: “Chiesto supplemento per la cabina nave"

La denuncia dell'artista Beppe Madaudo che ha viaggiato sulla nave Splendid da Civitavecchia a Palermo. La compagnia replica: "Non è previsto nessun costo in più per i portatori di handicap"

Da Civitavecchia a Palermo è "stato costretto" a pagare un supplemento per far viaggiare la figlia disabile sulla nave Splendid della Grandi Navi Veloci.

A denunciare l'accaduto l'artista Beppe Madaudo che venerdì scorso è andato proprio a Civitavecchia per affrontare il viaggio che lo avrebbe portato in Sicilia. Con lui anche la figlia disabile. "Ho dovuto far dormire mia figlia maggiorenne, portatrice di handicap in una cabina priva dei servizi di sostegno per i disabili: mi sono indignato quando mi è stato chiesto un supplemento da pagare per accedere a quello che considero un diritto. Mi sembra di aver subito una discriminazione - ha aggiunto l'artista - che non ha bisogno di ulteriori commenti".

Immediata la replica dell'ufficio stampa di Grandi Navi Veloci: "La compagnia non prevede un supplemento per i portatori di handicap, ci dissociamo da iniziative personali che possano aver causato disagio al cliente"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il padre di una disabile: “Chiesto supplemento per la cabina nave"

PalermoToday è in caricamento