rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca Bompietro

Spende 500 euro in gratta e vinci, poi simula un furto per giustificarsi: denunciata

Protagonista della storia una romena di 30 anni, residente a Bompietro. Dopo aver prelevato dalla cassaforte e sperperato i contanti, e temendo la reazione del marito, ha telefonato al 112 raccontando della "visita" di un ladro

Si inventa un furto in casa per giustificare i soldi “buttati” in Gratta & Vinci. I carabinieri di Alimena hanno denunciato una donna romena di 30 anni, residente a Bompietro, con l’accusa di simulazione di reato. Dopo aver acquistato vari tagliandi, spendendo circa 500 euro prelevati dalla cassaforte dove erano custoditi i risparmi familiari, ha pensato di attribuire a un ipotetico ladro la responsabilità di quei soldi “volati via”.

La donna, temendo il rimprovero del marito, ha telefonato al 112 denunciando il furto dei contanti dalla sua abitazione. In questo modo pensava di aver trovato un modo per scagionarsi con il suo compagno, non dovendo ammettere che i soldi erano stati spesi per tentare la fortuna con la lotteria istantanea. Le indagini dei carabinieri, però, hanno accertato la reale dinamica dei fatti che ha portato alla denuncia della trentenne romena.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spende 500 euro in gratta e vinci, poi simula un furto per giustificarsi: denunciata

PalermoToday è in caricamento