Cronaca Pallavicino / Via Eleonora Duse

Karaoke abusivo a Pallavicino: "Porte antincendio bloccate e nessuna licenza"

Denunciato per disturbo della quiete pubblica il titolare di un'attività "fantasma" di via Eleonora Duse. All'interno del pub (poi sequestrato) sono stati trovati anche sei dipendenti in nero

(foto archivio)

Karaoke abusivo a Pallavicino: serata interrotta e locale sequestrato. Gli agenti del Nucleo di controllo delle attività produttive della polizia municipale hanno apposto i sigilli in un’attività di via Eleonora Duse risultata "fuorilegge" sotto il profilo amministrativo. Il titolare, responsabile della diffusione di musica all’esterno del locale, è stato denunciato all’autorità giudiziaria per disturbo della quiete pubblica. All’interno del pub, inoltre, sono stati trovati sei dipendenti "in nero".

Una volta entrati gli agenti della polizia municipale, intervenuti su disposizione del comandante Gabriele Marchese, hanno subito notato qualcosa di anomalo: "E’ emersa la mancanza dei dispositivi antincendio e le due uscite di sicurezza erano bloccate". I clienti del locale sono quindi stati invitati a uscire per consentire di approfondire le verifiche. "Sul versante amministrativo - spiegano dal comando di via Dogali - il titolare non ha esibito alcuna certificazione di agibilità, obbligatoria per i locali adibiti a pubblico spettacolo".

Ma la carenze non sarebbero finite lì. "Il titolare è risultato inoltre sprovvisto - aggiungono da via Dogali - della Segnalazione certificata di inizio attività, necessaria per la somministrazione di alimenti e bevande con intrattenimento musicale, non esponeva all’interno dei locali le tabelle alcolemiche e quelle degli orari di apertura e chiusura. Oltre a non avere l’alcol test da mettere a disposizione dei clienti. Dalle verifiche documentali è stata rilevata l’evasione fiscale, posto che l’attività era priva di registratore di cassa e registri contabili".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Karaoke abusivo a Pallavicino: "Porte antincendio bloccate e nessuna licenza"

PalermoToday è in caricamento