Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca Partanna-Mondello / Via Saline

Via Saline, “cibo mal conservato” Denunciato titolare di un ristorante

Gli agenti del nucleo antifrodi della polizia municipale durante i controlli hanno scoperto anche che il locale era sprovvisto delle autorizzazioni amministrative e sanitarie. Sequestrati oltre 220 chili di alimenti

Sprovvisto di qualsiasi autorizzazione e perlopiù gli alimenti all’interno del locale si trovavano in cattivo stato di conservazione. Così i vigili urbani hanno fatto scattare la denuncia per il titolare di un ristorante-pizzeria in via Saline, a Mondello, e sequestrato oltre 220 chili di alimenti.

“Alla richiesta da parte degli agenti del Nucleo antifrodi della polizia municipale – si legge in una nota da via Dogali - il titolare dell’esercizio non è stato in grado le autorizzazioni amministrative e sanitarie, indispensabili per la conduzione dell’attività”. I controlli poi si sono estesi all’interno del laboratorio e delle cucine, per verificare la qualità dei prodotti e lo stato di conservazione degli alimenti utilizzati per la preparazione delle pietanze da servire ai tavoli degli avventori. Sono stati riscontrati cibi destinati all’alimentazione in evidente cattivo stato di conservazione. Alcuni di essi, come il pane, il pollo, i ravioli, le verdure, il parfait di mandorle, erano congelati artigianalmente all’interno di refrigeratori a pozzetto.

I congelatori, di marca non individuabile, peraltro erano in pessimo stato d’uso, con tracce di ruggine e le guarnizioni rotte e con il display che non permetteva il riscontro dell’esatta temperatura di congelamento. Altri alimenti surgelati quali patatine, gamberi e scampi, venivano utilizzati per la produzione di primi piatti e pizze, senza che fosse indicato nel menù lo stato di surgelamento degli alimenti e degli ingredienti che venivano venduti per freschi.

Il titolare, L.B. di 28 anni, privo di autorizzazione amministrativa e sanitaria, è stato denunciato all’autorità giudiziaria per tentata frode in commercio e cattiva conservazione dei cibi. Sequestrati 223 chili di alimenti surgelati comprendente in dettaglio: 3 chili di pane, 22 chili di pesto, ravioli con cernia, orecchiette e fiori di zucca, 21 chili di pollo, 5 chili di carne e frattaglie, 13 chili di bastoncini di mozzarella, spinaci, anelli di cipolla melanzane in pastella prefritte, 80 chili di patate surgelate, 78 chili di crostacei, scampi, calamari,  ricciola, polpo, pesce spada e gamberi, 1 chilo di parfait di mandorle.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Saline, “cibo mal conservato” Denunciato titolare di un ristorante

PalermoToday è in caricamento