In viale Regione col furgone pieno di resti di pecore e cavalli, scoperto un macello abusivo

La polizia municipale ha denunciato un sessantenne che stava per scaricare gli scarti della lavorazione nel cassonetto. E' stato lui stesso, una volta messo alle strette, a condurre gli agenti nel casolare in cui c'erano ancora 10 ovini pronti per essere fatti a pezzi

Il macello clandestino

Dall'odore nauseabondo proveniente dal retro di un furgone gli agenti sono arrivati a un macello clandestino, scoperto dalle parti di viale Regione Siciliana, non lontano dall’ospedale Cervello. Dentro c'erano 10 ovini appesi ai ganci e già privati delle interiora. L’intervento è scaturito durante i servizi di controllo del territorio predisposti dal comandante Gabriele Marchese e finalizzati al contrasto dell’abbandono illecito di rifiuti.

Una pattuglia di motociclisti ha individuato nella bretella laterale della circonvallazione in direzione Catania, all’altezza di via Trabucco, un autocarro Renault Trafic fermo davanti ai cassonetti dei rifiuti. Alla vista dei vigili un uomo è tornato di gran fretta al volante cercando di allontanarsi. E' stato però fermato e identificato: si trattava di un sessantenne sprovvisto della patente perché ritirata in precedenza. Il veicolo era privo di assicurazione.

L'intervento della polizia municipale | VIDEO

"Mentre procedevano alle sanzioni e al sequestro del mezzo - spiega la polizia municipale - gli agenti hanno avvertito un odore nauseabondo provenire dal furgone e ispezionandolo hanno notato due sacchi neri. All'interno c'erano i resti di un puledro e residui di lana e zampe di ovini". Le indagini hanno permesso di risalire al casolare trasformato in macello "nella completa assenza delle più elementari norme igienico sanitarie".

All'interno della struttura abusiva sono stati trovati anche i resti della macellazione del cavallo avvenuta alcuni giorni prima. C'erano poi altri sacchi colmi con resti di macellazione contenuti in sacchi. "Se non ci fosse stato l’intervento degli agenti - spiegano dalla polizia municipale - anche questi sarebbero finiti nei cassonetti dei rifiuti urbani".

Il sessantenne con precedenti penali per furto aggravato, scasso, guida senza patente, macellazione abusiva e commercio di derrate alimentari scadute è stato denunciato all’autorità giudiziaria per macellazione clandestina.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (14)

  • Più che per lo smaltimento dei rifiuti, la cosa preoccupante è la destinazione di tali animali macellati.. Pubblicate la faccia! BUONA PASQUA.

  • Avatar anonimo di salvatore
    salvatore

    Poi quando vogliono inasprire le pene una certa parte politica dice sempre di no !

  • capretto appeso sei rimasto!!

  • Ovviamente viste le leggi in vigore nel nostro paese continuerà a delinquere fregandosene di tutto e di tutti. Siamo veramente entrati nel mondo delle barzellette internazionali.

  • Avatar anonimo di Tony
    Tony

    Niente hanno fatto allora e come vedete ancora continuava a delinquete.niente faranno ora uno cosi u vizio non se lo leva mai.

  • .povero cavallo ..e poveri agnelli....buttatelo nel cassonetto..avanzo di galera..

  • indegno

  • il reato in questione andrebbe trattato come tentato omicidio plurimo con minimo 10 anni di carcere e nessuno sconto di pena... ma siamo nel paese dei balocchi

  • Avatar anonimo di giuseppe
    giuseppe

    Ben fatto!  Un plauso alle forze dell'ordine.

    • Mi sa tanto che sarà difficile applaudire anche le decisioni della magistratura.

  • guida senza patente e svariati Reati Tra Cui L'attentato alla Salute pubblica non Viene associata alla Custodia Cautelare in Carcere. questo si Affitta un Altro Rudere e Dato l'avvicinarsi delle Festività continuerà con la sua Attività di Macelaio Clandestino in Barba alla, Denuncia che ha preso farà Collezione

  • mi auguro che questa tipologia di controlli venga effettuata a largo raggio e mi riferisco soprattutto alle discariche abusive di mobili ecc...ecc...

  • Insomma come precedenti penali è tutto in regola, è tutto a posto per esercitare quest'attività criminosa a danno della salute pubblica. Gettarlo in galera, no?

    • Che fai scherzi ? I giudici della nostra grande magistratura ( vergogna dell Italia) al massimo buffetto pacca sulla spalla e Santa Pasqua in famiglia

Notizie di oggi

  • Politica

    Ecoambiente dal primo giugno lascia Bellolampo: tutti i servizi passano alla Rap

  • Cronaca

    Anello ferroviario, ultimatum di Rfi a Tecnis: "Un mese di tempo per riprendere i lavori"

  • Cronaca

    Bagheria, medico del pronto soccorso denuncia: "Aggredito dal padre di una paziente"

  • Cronaca

    Tenta furto in un supermercato in via Messina Marine: banda del buco in arresto

I più letti della settimana

  • Ha il reddito di cittadinanza ma viene sorpreso a Sferracavallo mentre lavora in nero

  • Travolto da una moto in via Notarbartolo: il cuore si ferma, salvato da due passanti

  • La droga "calabrese" venduta a Palermo, i nomi degli arrestati

  • Fiumi di droga da Calabria e Campania: smantellata banda, 19 arresti

  • La coca sul camper e il maxi giro d'affari: "Che sono 300 chili di fumo? Un pelo di m..."

  • "Paga o ti faccio chiudere il cantiere": ma lui si ribella e fa arrestare uno dei Graviano

Torna su
PalermoToday è in caricamento