menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Nasconde merci e soldi per oltre un milione": liquidatore società denunciato per bancarotta fraudolenta

L'obiettivo era sfuggire ai creditori. Le indagini sono iniziate nel 2017 quando l'impresa, la Sagona Srl, operante nel settore del commercio al dettaglio di elettrodomestici e di apparecchiature audio e video e con punti vendita ad Alia, Cerda e Termini, è stata dichiarata fallita

Per sfuggire ai creditori, avrebbe cercato di nascondere beni aziendali, merci e denaro per oltre un milione di euro. Lo avrebbe fatto trasferendoli nelle diverse sedi della propria attività o cedendoli ad imprese e familiari compiacenti. Per questo il liquidatore della “Sagona Srl”, S.G. le sue iniziali, è stato denunciato dai militari del Comando provinciale della guardia di finanza di Palermo per il reato di bancarotta fraudolenta patrimoniale e documentale. "Le indagini - spiegano dal Comando - hanno permesso di accertare l’omessa tenuta dei libri e delle altre scritture contabili, l’omesso deposito dei bilanci dal 2012 al 2016 nonché la distrazione dall’attivo fallimentare di merci, attrezzature e denaro in cassa".

L'indagine è iniziata nel novembre del 2017, quando il Tribunale di Termini Imerese ha dichiarato il fallimento della nota attività operante, sotto l’insegna “Gruppo Sagona – Euronics”, nel settore del commercio al dettaglio di elettrodomestici e di apparecchiature audio e video, con punti vendita nei comuni di Alia, Cerda e Termini Imerese. Attraverso l'acquisizione e l'analisi di una copiosa documentazione extra-contabile, sentendo gli attori della procedura fallimentare e acquisendo le informazioni presenti nelle banche dati in uso al corpo, le fiamme gialle sono riuscite a ricostruire le vicende aziendali che hanno poi portato alla denuncia del liquidatore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento