Ruba in una gioielleria di via Ausonia e si nasconde in un b&b, merce trovata al Capo

La Squadra Mobile ha rintracciato un 27enne in una struttura ricettiva vicino piazzale Ungheria, dove si era rifugiato in attesa di far calmare le acque. Per lui è scattata una denuncia per furto aggravato

I gioielli rubati in via Ausonia e ritrovati al Capo

Un furto in gioielleria, ventimila euro tra anelli, collane e orecchini nascosti al Capo e un giovane scovato in un b&b vicino piazzale Ungheria, dove si era rifugiato per far calmare le acque. La polizia ha denunciato un pregiudicato di 27 anni per il reato di furto aggravato. Il colpo è avvenuto la notte dello scorso 1 aprile, in via Ausonia, dove il ladro avrebbe forzato la porta d'ingresso de La Perla gioielli per poi rubare tutta la merce esposta in vetrina.

I Falchi e i poliziotti della sezione Antirapina della Squadra Mobile hanno impiegato 24 ore di indagini per arrivare a identificare il presunto autore del colpo. "Grazie ad attività info-investigativa - spiegano dalla Questura - gli agenti hanno ricollegato il furto a un giovane del Capo, pregiudicato per reati specifici. Il 27enne, a furto compiuto, aveva ritenuto di riparare in luogo 'sicuro', geograficamente distante dal luogo del furto e distinto anche dal suo quartiere di residenza, così da rendersi irreperibile almeno per qualche giorno".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La precauzione non sarebbe però bastata ad allontanare i poliziotti che hanno rintracciato il giovane all’interno di un bed and breakfast non distante dal piazzale Ungheria. "Di lì a breve - aggiungono dalla polizia - è stata recuperata anche la refurtiva del valore di circa ventimila euro che è già stata riconsegnata al legittimo proprietario. Indagini in corso per stabilire se il giovane sia stato fiancheggiato da complici".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La denuncia: "Un positivo è uscito dalla Missione di Biagio Conte e ha attraversato tutta Palermo"

  • Pizzaiolo positivo al Coronavirus, chiuso lo storico panificio Graziano

  • Virus, verso una nuova ordinanza: mascherine obbligatorie all'aperto e stretta sulla movida

  • Corso Calatafimi, si sente male mentre passeggia in strada: morto un uomo

  • "Gestiva il pizzo a Ballarò", arrestato dopo due mesi di latitanza Alfredo Geraci

  • Abbattuto il pilastro del cancello di Villa Igiea: assessore chiama i carabinieri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento