menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Piazza Vittorio Veneto (foto Google street view)

Piazza Vittorio Veneto (foto Google street view)

Gli ruba il parcheggio, lo picchia e mostra il distintivo: denunciato finto poliziotto

E' accaduto in piazza Vittorio Veneto, dove un 44enne si è reso protagonista di un "quarto d'ora di follia". Dopo essersi accorto, forse, di aver esagerato è fuggito urtando due auto in sosta. In macchina aveva anche una radiotrasmittente

Ruba il posto a un automobilista, lo aggredisce e si "presenta" quale componente delle forze dell’ordine. Poi scappa via e sbatte contro due auto. La polizia ha denunciato a piede libero un 44enne palermitano con le accuse di usurpazione di funzioni pubbliche, lesioni personali e cognizione, interruzione o impedimento illeciti di comunicazione. L’uomo è stato rintracciato ieri, dopo averla combinata grossa nei pressi di piazza Vittorio Veneto ed essere stato portato alla caserma Lungaro per accertamenti.

Tutto è accaduto ieri pomeriggio, quando un automobilista si è visto soffiare sotto il naso il parcheggio dal conducente di un altro mezzo. "Inevitabili le contestazioni del primo, meno prevedibile - spiegano dalla Questura - che dalla vettura appena parcheggiata scenda come una furia il secondo, che aggredisca il suo interlocutore con un pugno e che si accrediti come un poliziotto, con tanto di placca e ricetrasmittente, somiglianti a quelle in uso alle forze dell’ordine". Dopo il primo contatto è arrivato un conoscente dell’automobilista appena colpito.

La sua presenza è bastata a far capire al finto poliziotto che la situazione gli stesse sfuggendo di mano. E così, infatti, è salito nuovamente a bordo della sua auto ed è scappato, colpendo nella foga altre vetture parcheggiate. Dopo le segnalazioni al 113, gli agenti dell’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico hanno individuato non lontano da lì la vettura con il 44enne alla guida. Per lui, a quel punto, non era rimasto altro da fare che ammettere le proprie responsabilità. Da chiarire per quale ragione l'uomo girasse con una ricetrasmittente e un finto distintivo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento