Sbarca dalle nave partita da Genova con 34 grammi di marijuana, denunciato

A scovare la sostanza stupefacente nascosta dentro lo zaino di un passeggero è stata Mia, un pastore tedesco in servizio alla guardia di finanza. Un secondo viaggiatore invece ha consegnato spontaneamente il "fumo" che aveva addosso

Il pastore tedesco Mia durante i controlli al porto

Aveva messo 34 grammi di marijuana dentro una busta in cellophane riposta poi all'interno di uno zaino che aveva al seguito, ma questo non è bastato per evitare che Mia mettesse il naso proprio lì. I finanzieri del 1° Nucleo operativo metropolitano in servizio al porto di Palermo hanno denunciato un passeggero arrivato nell'isola dopo un viaggio di circa 20 ore iniziato nel porto di Genova, in Liguria.

Le fiamme gialle si trovavano nell'area sbarchi insieme a Mia, un pastore tedesco dal fiuto infallibile. "Il passeggero - si legge in una nota - è stato trovato in possesso di 34 grammi di marijuana ben occultati all'interno di uno zaino. Per tale motivo l'uomo è stato denunciato alla locale autorità giudiziaria per il reato di detenzione di sostanze stupefacenti".

Un secondo passeggero poi individuato dall'unità cinofila chiamata a supporto dei militari guidati dal maggiore Francesco La Rosa è stato fermato dopo essere sceso dalla motonave e aver consegnato spontaneamente 0,80 grammi di hashish detenuti per uso personale. L'uomo, si conclude la nota, è stato segnalato alla Prefettura competente quale assuntore di sostanze stupefacenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’attività di servizio si inquadra nell’ambito dell'azione di controllo del territorio assicurata dalla guardia di finanza e dall’Agenzia delle dogane a contrasto dei traffici illeciti che attraverso gli spazi doganali interessano il territorio nazionale. Lo scorso 25 marzo sono state sequestrate 54 tonnellate di pellet, mentre circa un mese prima erano state sequestrate una tartaruga e numerose stecche di sigarette di contrabbando

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La corsa in ospedale e la disperazione, bambino di 3 mesi muore al Di Cristina

  • Maltempo in arrivo: temporali e rischio grandine, scatta l'allerta meteo

  • In Sicilia nuova ordinanza anti Covid: ingressi limitati nei locali, più controlli e stretta sui migranti

  • Coronavirus, in Sicilia accertati altri 29 nuovi positivi: tre a Palermo

  • Suicidio in via Guido Cavalcanti, commerciante di 62 anni si toglie la vita

  • "Ho ucciso io quella donna cinque anni fa: le ho stretto una corda al collo per sei minuti"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento