Finisce in ospedale dopo una rissa e semina il caos al pronto soccorso, denunciato

Protagonista un 46enne ubriaco che prima avrebbe insultato medici e infermieri, poi avrebbe distrutto un monitor nell'area pretriage del Civico. Per bloccarlo è intervenuta la polizia: ora è accusato di danneggiamento

Il monitor distrutto dal paziente in attesa al pronto soccorso

Era arrivato in ospedale ubriaco dopo essere stato coinvolto in una rissa in cui aveva riportato una frattura al polso. Ciononostante, mentre si trovava al pronto soccorso del Civico, avrebbe iniziato a insultare medici e infermieri, seminando il caos e distruggendo alcune apparecchiature sanitarie. La polizia ha denunciato venerdì sera un uomo di 46 anni (G.B. le sue iniziali) per il reato di danneggiamenti.

Secondo una prima ricostruzione l'uomo era entrato nell'area d'emergenza per una sospetta frattura al polso. Durante l'attesa il 46enne avrebbe dato in escandescenze. Prima avrebbe aggredito verbalmente il personale sanitario, poi si sarebbe scagliato contro un monitor utilizzato nell'area pretriage paralizzando di fatto le attività per più di un'ora.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli agenti intervenuti intorno alle 21.30 hanno identificato e denuciato l'uomo all'autorità giudiziaria. Nonostante il parapiglia creato, il 46enne è rimasto al pronto soccorso per farsi medicare le ferite e le contusioni riportate nella scazzottata. Come poi confermato dagli esami aveva al polso fratturato. Indagini in corso da parte della polizia per ricostruire anche l'episodio della rissa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stretta anti covid, ecco l'ordinanza: mascherine all'aperto, divieto di stazionare in strada

  • Virus, verso una nuova ordinanza: mascherine obbligatorie all'aperto e stretta sulla movida

  • Pizzaiolo positivo al Coronavirus, chiuso lo storico panificio Graziano

  • Corso Calatafimi, si sente male mentre passeggia in strada: morto un uomo

  • "Gestiva il pizzo a Ballarò", arrestato dopo due mesi di latitanza Alfredo Geraci

  • Reddito di cittadinanza, per il mese di sospensione potranno essere chiesti i buoni spesa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento