Mercoledì, 12 Maggio 2021
Cronaca Oreto-Stazione / Piazza Francesco Cupani

Stazione, controllore picchiato da un passeggero invitato a timbrare il biglietto

La polizia è intervenuta in piazza Cupani dopo alcune telefonate arrivate sulla linea d'emergenza 112. Un 23enne è stato identificato grazie ad alcuni testimoni e denunciato per lesioni personali. Per il dipendente Amat sono state sufficienti le cure sul posto da parte del 118

Autobus in piazza Cupani

Di quella mattinata resteranno più rabbia e amarezza, meno i segni dell'aggressione costata una denuncia a un 23enne. Un controllore dell'Amat è stato colpito martedì mattina, intorno alle 7.30, da un giovane passeggero che era stato invitato - in quanto già a bordo - a obliterare il biglietto. Il ragazzo, per tutta risposta, lo ha colpito per poi darsi alla fuga. Per il verificatore sono state sufficienti le cure prestate sul posto dai sanitari del 118.

Dopo un paio di segnalazioni la polizia è intervenuta in piazza Cupani. Grazie alle testimonianze di altri passeggeri e alle riprese di alcune telecamere di videosorveglianza il 23enne è stato rintracciato e denunciato per il reato di lesioni personali. Lo scorso 16 marzo l'Amat ha emanato una disposizione antiassembramento indirizzata ai conducenti per vigilare sul rispetto delle distanze di sicurezza in questo periodo d'emergenza sanitaria.

Questo però non sarebbe bastato. Tanto che, ammette a PalermoToday il presidente dell'Amat, gli "interventi delle forze dell'ordine sono all'ordine del giorno. Abbiamo sollecitato - afferma Michele Cimino - la Protezione civile regionale e nazionale, sia noi come azienda sia il Comune, per derogare al quadro normativo attuale e utilizzare figure esterne così da garantire il rispetto delle regole che imponiamo ai passeggeri per il Coronavirus".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stazione, controllore picchiato da un passeggero invitato a timbrare il biglietto

PalermoToday è in caricamento