Gli fanno aprire un conto corrente e si fanno delegare per carte e assegni, denunciati

E' successo a Lercara Friddi. Un 53enne e un 24enne hanno attirato nella trappola una persona con problemi di salute per potere operare sul suo conto e utilizzare i soldi. Indagini per individuare altre vittime del raggiro

Hanno tratto in inganno un uomo con problemi di salute, gli hanno fatto aprire un conto corrente alle Poste e si sono fatti autorizzare per il rilascio di carte di credito e assegni. I carabinieir hanno denunciato a Lercara Friddi L.B.M. (53 anni) e P.R. (24 anni) per il reato di circonvenzione di incapace. Al termine delle indagini sono stati sottoposti all'obbligo di dimora nel comune di Misilmeri.

La vittima è una persona indifesa, avvicinata da suoi truffatori e convinta ad aprire un conto presso un ufficio postale di Roccapalumba. Il meccanismo, però, è stato scoperto dai militari di Lercara che adesso stanno effettuando alcuni accertamenti per verificare se e quante persone abbiano subito truffe del genere nelle ultime settimane.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per arrivare all'obiettivo, spiegano dal Comando provinciale, è essenziale la collaborazione della popolazione "che con la denuncia dei fatti aiuterà gli inquirenti a chiarire la dinamica dell'intera vicenda, impedendo che tali episodi rimangano impuniti. A coordinare le indagini dei carabiineri il sostituito procuratore del tribunale di Termini Imerese Annadomenica Gallucci.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Musumeci: "Mascherine obbligatorie anche all'esterno senza la distanza di un metro"

  • Capo in lutto per la morte di Irene, giovane mamma: "Non ti dimenticheremo mai"

  • Il Covid e la paura di un nuovo lockdown, Miccichè: "Sarebbe morte Sicilia"

  • Incidente in viale Lazio, con la Vespa si scontra con un’auto: morto 15enne

  • In Sicilia nuova ordinanza anti Covid: ingressi limitati nei locali, più controlli e stretta sui migranti

  • Coronavirus, in Sicilia accertati altri 29 nuovi positivi: tre a Palermo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento