menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Blitz a Ballarò, trovati 300 cardellini in gabbie piccole e sporche: due denunce

Nei guai un 26enne e un 41enne che già di prima mattina si erano piazzati nel mercato storico in attesa di venderli. I carabinieri, dopo l'intervento dei veterinari dell'Asp, li hanno liberati alla Favorita

Trovati e sequestrati trecento cardellini a Ballarò, ma alcuni di loro non ce l’hanno fatta e sono morti in quelle gabbie sporche e anguste. E’ il risultato del blitz dei carabinieri scattato stamattina nel mercato storico, poco dopo le otto, che ha portato alla denuncia di due palermitani di 25 e 41 anni, accusati di maltrattamento di animali, ricettazione e detenzione incompatibile di specie protetta.

GLI UCCELLI RIMESSI IN LIBERTA': VIDEO

Quando i carabinieri forestali e i colleghi del Comando provinciale di Palermo sono arrivati nel mercato rionale hanno trovato i trecento esemplari rinchiusi in piccole gabbie, senza alcuna possibilità di volare e in evidente stato di sofferenza. Dopo le visite dei veterinari dell’Asp di Palermo i volatili sono stati liberati in un’area idonea individuata nel parco della Favorita.

"Il traffico illecito di fauna selvatica protetta e il bracconaggio - spiegano dal Comando - dà origine ad un cospicuo giro di affari, con milioni di animali selvatici immessi nel mercato clandestino e di quello, solo apparentemente, legale. Incalcolabile il danno arrecato agli ecosistemi che viene sistematicamente provocato da chi, come loro due, sottrae allo stato di naturale di libertà milioni di specie selvatiche".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento