rotate-mobile
Cronaca Torretta

Rave party vicino a Bellolampo, arriva la polizia: identificate oltre cento persone

Un'area del demanio forestale di Pizzo Manolfo trasformata in location per una festa con casse amplificate, consolle e dj. Alcuni dei partecipanti, arrivati a Torretta da tutta la Sicilia, sono stati denunciati per invasione di terreni e occupazione di suolo pubblico. Sequestrate le attrezzature

Due casse amplificate, una consolle e qualche luce strobo. Tanto è bastato per trasformare un’area del demanio forestale, non lontano dalla discarica di Bellolampo, in una perfetta location per un rave party. Sono oltre cento le persone identificate dalla polizia e dai carabinieri nel weekend dalle parti di Pizzo Manolfo ad una festa non autorizzata tra Palermo e Torretta.

A quanto pare non si trattava del primo evento del genere in quel posto, tanto da essere diventato la meta di gente arrivata per l’occasione da tutta la Sicilia. Gli agenti della Digos, dell’Ufficio prevenzione generale e di altre sezioni sono intervenuti a seguito di una segnalazione - arrivata tramite l'app Youpol - in cui si faceva riferimento a un evento che si sarebbe svolto tra le province di Catania e Trapani.

rave torretta 1-2

Gli investigatori, successivamente, hanno identificato a Marineo otto persone, alcune delle quali provenienti dal Catanese e dal Nisseno, sorprese mentre caricavano a bordo di due furgoni alcune casse acustiche e delle luci stroboscopiche custodite in un garage. Da qui si è arrivati nella location dell'evento dove le forze dell'ordine, seguite dall'alto dal IV Reparto volo della polizia, hanno trovato oltre un centinaio di partecipanti.

Polizia e carabinieri, dopo aver invitato il dj ad abbassare la musica, hanno identificato i presenti denunciando un catanese "per resistenza a pubblico ufficiale - si legge in una nota - poiché durante le operazioni di sequestro delle attrezzature si frapponeva alle forze dell'ordine nell'identificazione di altri partecipanti". Il sceondo, un messinese, "quale organizzatore e promotore dell'evento.

A conclusione dell’intervento sono state sequestrate: casse acustiche, strumentazione per l’ampificazione, una pedana contenente cavi elettrici, altro materiale utilizzato per l'organizzazione e un gazebo allestito come un bar per la vendita non autorizzata di super alcolici che sono stati sottoposti a sequestro amministrativo.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rave party vicino a Bellolampo, arriva la polizia: identificate oltre cento persone

PalermoToday è in caricamento