Cronaca Cefalù / Contrada Kalura

Un B&B abusivo con vista mare e tre piattaforme in cemento sugli scogli, una denuncia a Cefalù

Carabinieri e guardia costiera hanno accertato la realizzazione di un’abitazione in contrada Kalura, in totale assenza di autorizzazioni e su un’area demaniale sottoposta a vincolo paesaggistico e sismico, trasformata in struttura ricettiva

Avrebbe costruito un’abitazione, poi trasformata in B&B, con vista mare circondata da tre piattaforme in cemento per un totale di 150 metri quadrati. I carabinieri e la guardia costiera, insieme al personale tecnico del Comune, hanno denunciato a Cefalù un uomo di 85 anni per avere realizzato i lavori in zona tutelata dai vincoli paesaggistici e sismici senza l’autorizzazione della Soprintendenza e del Genio civile.

I militari hanno accertato che l’abitazione era stata costruita e poi adibita a struttura ricettiva su area demaniale, in contrada Kalura, su un scogliera che si affaccia sul piccolo golfo di Cefalù. "Sono stati rilevati - spiegano dal Comando provinciale - tre terrazzamenti in cemento edificati sulla roccia per una superficie complessiva di 150 metri quadri. Il più esteso dei tre era posto a livello del mare, a totale copertura delle rocce"

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’85enne dovrà adesso rispondere dei reati di esecuzione di opere in zona tutelata dal vincolo paesaggistico, senza la preventiva autorizzazione della soprintendenza ai Beni culturali, per avere iniziato i lavori in località sismica senza la preventiva autorizzazione dell'ufficio del Genio civile, nonché dell’esecuzione di opere ricadenti a meno di 150 metri dal mare e di distruzione o deturpamento di bellezze naturali.

A maggio scorso i carabinieri hanno denunciato nove persone, sempre in contrada Kalura, dalla Costa Caldura srl, che secondo gli investigatori avrebbe realizzato i lavori "in totale assenza dei necessari titoli autorizzativi". Oltre alla denuncia l'amministratore unico, originario della Germania, ha ricevuto una sanzione da 20 mila euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un B&B abusivo con vista mare e tre piattaforme in cemento sugli scogli, una denuncia a Cefalù

PalermoToday è in caricamento