Cinisi, casa insanabile a meno di 150 metri dal mare: ruspe in azione in contrada Magaggiari

Dopo una condanna penale e l’ordinanza di demolizione dell'ufficio tecnico del Comune, il proprietario ha contattato una ditta per avviare i lavori e ripristinare un'area di oltre 200 metri quadrati in via Renato Guttuso

Ruspe in azione in contrada Magaggiari

Ruspe in azione in contrada Magaggiari per buttare giù una villetta abusiva a pochi passi dal mare di Cinisi. Sono iniziati ieri mattina i lavori per la demolizione di un immobile costruito in violazione del vincolo di inedificabilità, nella fascia di rispetto del demanio marittimo, in via Renato Guttuso, fra altre case e in mezzo al verde. Il proprietario aveva iniziato a costruire negli anni ’90 una casa di circa 200 metri quadrati, con un seminterrato della stessa quadratura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Qualcosa però era stata realizzata non rispettando le stringenti regole a tutela del territorio e dell’ambiente. Nonostante la domanda presentata dal proprietario per sanare le irregolarità ai sensi della legge 724/94 è arrivato nel 2015 il diniego da parte del Comune. Poi sono arrivate la condanna nel processo penale, l’ordinanza di demolizione disposta dall'Ufficio tecnico del Comune e la contestuale acquisizione al patrimonio indisponibile dell’Amministrazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 4 zone rosse a Palermo: Musumeci "chiude" i centri di Biagio Conte

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): arrivano i primi tamponi rapidi

  • La denuncia: "Un positivo è uscito dalla Missione di Biagio Conte e ha attraversato tutta Palermo"

  • Ragazzo scomparso da 11 giorni, l'angoscia della famiglia: "E' uscito a piedi e non è più rientrato"

  • Corso Calatafimi, si sente male mentre passeggia in strada: morto un uomo

  • "Gestiva il pizzo a Ballarò", arrestato dopo due mesi di latitanza Alfredo Geraci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento