rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Cronaca

Via libera ai dehors in vetro fuori dal centro storico: basterà solo l'ok del Suap

Non sarà più necessario il parere preventivo della Soprintendenza. La Giunta ha approvato anche una delibera che proroga il termine per la presentazione delle istanze di concessione di suolo pubblico al 30 aprile

Via libera ai dehors in vetro senza parere preventivo della Soprintendenza, se installati al di fuori dalle aree del centro storico ricadenti nel Ppe (Piano particolareggiato esecutivo del centro storico). E' questa la nuova integrazione dell’accordo sulla “Semplificazione dei procedimenti amministrativi per la concessione di occupazione suolo pubblico per la collocazione di dehors per attività di somministrazione all'aperto e tende solari per attività di commercio in genere”, firmato lo scorso 25 agosto tra il Comune di Palermo e la Soprintendenza ai Beni culturali.

In questo modo, i commercianti che intendono installare dehors in vetro fuori da aree di particolare interesse, quali piazza Castelnuovo, via Ruggero Settimo e via Principe di Belmonte, dovranno chiedere l’autorizzazione solo al Suap, rispettando i parametri previsti dalla legge. Inoltre, sempre nell’ambito dell’integrazione a questo accordo, per l'area pedonale di via Principe di Belmonte è stato approvato il progetto presentato dagli uffici del Comune che prevede l’installazione di dehors in posizione centrale della strada, oltre a quelli previsti per regolamento adiacenti agli edifici. La specificità dell'area ha richiesto una soluzione, condivisa con le attività commerciali, che venisse incontro alle loro esigenze, valorizzando al tempo stesso un'area importante e strategica per la città.

“Abbiamo continuato - affermano il sindaco Roberto Lagalla e l’assessore alle Attività produttive Giuliano Forzinetti - il processo di sburocratizzazione insieme alla Soprintendenza, che ringraziamo per la sensibilità e l'attenzione sul tema. Queste attività serviranno per decongestionare l'apertura in centro storico di ristoranti, bar e fast food. Siamo particolarmente attenti all'evoluzione del tessuto produttivo della nostra città. Infatti, nel regolamento dehors, approvato a dicembre, l’amministrazione aveva previsto, attraverso una delibera di giunta, di non concedere per un determinato periodo ed in determinate aree le occupazioni di suolo pubblico al fine di fermare il proliferare di attività di somministrazione nel centro storico”.

Infine, la Giunta, guidata dal sindaco Lagalla, ha approvato ieri una delibera su proposta dall’assessore Forzinetti, che proroga il termine per la presentazione delle istanze di concessione di suolo pubblico al 30 aprile 2023. Tale proroga era necessaria in considerazione dell'evoluzione normativa in materia avvenuta negli ultimi mesi: regolamento edilizio tipo regionale, regolamento dehors, integrazioni al regolamento edilizio tipo regionale. Il testo coordinato è stato pubblicato nei giorni scorsi al fine di dare uno strumento unico e chiaro per i tecnici e gli imprenditori.

Le reazioni 

"Il nuovo accordo fra il Comune di Palermo e la Soprintendenza per Beni culturali consentirà di semplificare le procedure per l'installazione dei dehors in centro, rendendole più veloci - dice Dario Chinnici, capogruppo di Lavoriamo per Palermo a Sala delle Lapidi - Un'ottima notizia per i commercianti in vista della stagione estiva, ma soprattutto un atto di buona amministrazione nell'interesse della città che deve coniugare la tutela del suo patrimonio artistico, la cura del decoro e un forte sostegno alle attività produttive, puntando alla sburocratizzazione”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via libera ai dehors in vetro fuori dal centro storico: basterà solo l'ok del Suap

PalermoToday è in caricamento