rotate-mobile
Cronaca

Dehors, nuova ordinanza del sindaco: ecco le sanzioni per i commercianti recidivi

Previsti da 5 a 90 giorni di chiusura per chi infrange le regole più di una volta. Così l'amministrazione punta ad armonizzare le precedenti disposizioni con il regolamento varato dal Consiglio e dichiara "guerra" agli abusivi. Lagalla e Forzinetti: "Vogliamo garantire l'ordine e il rispetto delle norme"

Cinque giorni di chiusura per chi infrange due volte le norme sui dehors nel giro di un anno; dieci giorni per chi si becca tre sanzioni nell'arco di 24 mesi; novanta giorni alla quarta violazione accertata sempre entro 24 mesi, che farà scattare anche la revoca del titolo abilitativo all'esercizio di impresa.

Sono queste le sanzioni accessorie (oltre le multe) per i cimmercianti recidivi previste da un'ordinanza emanata oggi dal sindaco Roberto Lagalla, su impulso dell’assessore alle Attività produttive Giuliano Forzinetti, che punta ad armonizzare le precedenti disposizioni con il regolamento varato recentemente dal Consiglio comunale.

Le sanzioni scatteranno "alle 8 del primo mercoledì successivo alla notifica del provvedimento (ovvero fino al ripristino dello stato dei luoghi)" e saranno raddoppiate se il commericante occuperà il suolo pubblico con un dehors "in totale assenza di titolo abilitativo".

L'amministrazione comunale dichiara così "guerra" agli abusivi: "Vogliamo garantire l'ordine e il rispetto delle regole - dicono il sindaco Lagalla e l’assessore Forzinetti - in quanto l’occupazione irregolare a fini di commercio concorre ad alimentare un diffuso fenomeno di abusivismo perpetrato in vaste zone della città, imponendo l’adozione di adeguate misure amministrative".

"Grazie all'atto varato dal sindaco si dettano regole certe, che semplificano le precedenti disposizioni alcune delle quali trentennali, venendo incontro alle indicazioni espresse dal Consiglio comunale con l'approvazione del nuovo regolamento dehors. Il provvedimento mira a contrastare il crescente fenomeno di occupazione abusiva del suolo pubblico, garantendo le attività commerciali virtuose che spesso vengono danneggiate dagli abusivi. Ringrazio l’assessore Forzinetti per aver dato seguito alle richieste della Commissione", dichiara il presidente della commissione consiliare Attività produttive Ottavio Zacco.

Con questa ordinanza, dice il capogruppo di Lavoriamo per Palermo Dario Chinnici, c'è "finalmente chiarezza in un settore vitale per l'economia cittadina e si dà applicazione alle indicazioni del consiglio comunale. Adesso ci sono tutte le condizioni per consentire ai commercianti di prepararsi alla gestione estiva, coniugando le loro esigenze con quelle dei residenti e di tutta la città".  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dehors, nuova ordinanza del sindaco: ecco le sanzioni per i commercianti recidivi

PalermoToday è in caricamento