menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Campo di basket senza canestro e muri scrostati: "Stadio delle Palme, macchè restyling?"

Ringhiere arrugginite, fontanelle senz'acqua e campo di pallacanestro privo di pavimentazione. Dopo l'inaugurazione della scorsa settimana, la protesta corre sul web. Il consigliere Giaconia (Avanti Insieme) all'amministrazione: "L'impianto merita più decoro"

La prima "uscita" ufficiale del neo-assessore comunale allo Sport Paolo Petralia è coincisa con l'inaugurazione - l'ennesima - dello stadio delle Palme: impianto che, malgrado un nuovo restyling, resta in più parti fatiscente. Le segnalazioni su Facebook fioccano. Come quella di Valerio Anastasio che, a corredo di un campionario di fotografie pubblicate online, scrive: "Il varco d'accesso accoglie gli sportivi con la vernice del cancello scrostata, qua e là si osservano ringhiere arrugginite, il campo di basket è privo di pavimentazione e di... canestri, neppure la fontanella offre un goccio d’acqua. Un vero e proprio gioiello, millanta il sindaco: come negargli il meritato plauso di cui sono testimoni sinceri questi scatti?".

La denuncia non è passata inosservata e dal web è approdata dritta al consigliere di maggioranza Massimo Giaconia (Avanti Insieme), che l'ha tramutata in una richiesta d'intervento urgente. "?Ho ricevuto diverse segnalazioni da parte di cittadini e sportivi che frequentano l’impianto - afferma Giaconia - ed ho tempestivamente provveduto a rappresentare al sindaco, agli assessori e agli uffici competenti l’urgenza di porre in essere i provvedimenti necessari affinché lo stadio delle Palme possa essere reso fruibile in piena sicurezza per riacquistare il decoro che merita".

Riapre lo Stadio delle Palme, la "nuova" inaugurazione

E dire che il Comune ha già speso fior di quattrini: l'ultimo intervento ammonta a 590 mila euro per il rifacimento delle piste di atletica interna ed esterna, della pista di defaticamento, della gabbia per i lanci, della fossa per il salto in lungo e del sistema di rilevamento degli arrivi, e il risanamento strutturale delle tribune e la loro impermeabilizzazione. "Un'imponente attività di manutenzione ordinaria e straordinaria - si legge nel comunitato diramato dall'amministrazione lo scorso 27 febbraio - che fa parte del complesso piano di interventi sugli impianti sportivi della città, già eseguiti o ancora in corso". Una precedente tornata di lavori, inoltre, aveva interessato gli spogliatoi maschili e femminili, il locale destinato alla pista indoor, il muro di recinzione, i bagni pubblici, i cancelli, il campo di basket e gli uffici.

"Dopo ben 8 mesi di interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, ad oltre 4 mesi dalla scadenza prevista, - chiosa Giaconia - la struttura è stata riconsegnata alla città senza avere raggiunto quell’aspetto atteso e desiderato dai molti, consono allo svolgimento delle attività che gli sono proprie. Pur apprezzando per gli sforzi compiuti dall'amministrazione, non ho potuto fare a meno di esprimere grande rammarico per le condizioni in cui l’impianto ancora oggi versa".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento