rotate-mobile
Cronaca

Campo Bianco e Malvagno in stato d'abbandono: "Il Comune vigili sul rispetto delle convenzioni"

E' quanto chiedono all'amministrazione i consiglieri della commissione Sport che hanno effettuato un sopralluogo nelle due strutture. Nei prossimi giorni verranno sentiti in audizione i rappresentanti della federazione Rugby

Campo Bianco e Malvagno in stato d'abbandono. La denuncia arriva dalla commissione consiliare Sport, che stamattina ha effettuato un sopralluogo nelle sue strutture che l'amministrazione comunale ha dato in gestione.

Il Campo Bianco risulta, per una parte, affidato a due società sportive; mentre la restante porzione ospita un'area destinata dal Comune ad attrezzature per l'allenamento a corpo libero. Il Malvagno, invece, da circa un anno è stato dato in concessione alla Federazione italiana Rugby fino al 2030, con l'impegno di riqualificarlo e farne un polo di riferimento per l'intero rugby italiano. Ultimamente però si vocifera di un interesse delle società di rugby a trasferirsi al Velodromo, che dovrebbe riaprire i battenti a fine anno.

I consiglieri della commissione Sport

"L’affidamento a privati di aree comunali per la realizzazione di siti sportivi sui quali prevedere anche attività con fini sociali è un’ottima strada, ma il Comune deve vigilare, verificando l’effettivo rispetto delle convenzioni e il buon utilizzo delle strutture". A dirlo è il presidente della commissione Salvo Alotta. "Il Malvagno, dove migliaia di ragazzi hanno imparato a giocare negli anni '90, è stato affidato alla Federazione italiana Rugby, ma ad oggi è una distesa di erba secca. Nelle stesse condizioni abbiamo trovato il campo Bianco sul quale, per una parte, pende una vertenza e su un'altra parte, dopo che il Comune ha realizzato un'area attrezzata per i cittadini, oggi l’accesso è impedito e si trova in totale stato di abbandono".

Tutto ciò accade, sottolinea Alotta, "un contesto generale in cui a Palermo ci sono pochissime aree per effettuare sport e centinaia, tra associazioni e società sportive, chiedono aree da pagare e riqualificare". Nei prossimi giorni verranno sentiti in audizione i rappresentanti della federazione Rugby e gli uffici comunali "per capire il motivo della perdurante situazione di abbandono di un sito sportivo così importante", conclude la consigliera Valentina Chinnici, secondo cui "lo spreco di luoghi funzionali allo sport è tanto più grave in contesti come quello della nostra città, in cui lo sport è strumento fondamentale di inclusione e promozione sociale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campo Bianco e Malvagno in stato d'abbandono: "Il Comune vigili sul rispetto delle convenzioni"

PalermoToday è in caricamento