menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Dario Nicolicchia

Dario Nicolicchia

Baby squillo e proposte indecenti: "Sesso con te incinta, sai quanti soldi ti darebbero?"

Nicolicchia, accusato di prostituzione minorile, si difende davanti al gip. Ma la ragazzina mette a verbale: "Quando ho avuto il primo rapporto sessuale con lui avevo 13 anni, e Dario lo sapeva"

Le accuse sono gravi: aver avuto rapporti sessuali con una ragazzina di 13 anni e in più averla spinta a prostituirsi con diversi uomini. Ma Dario Nicolicchia, l’ex commesso di un negozio di informatica, già arrestato a marzo perché avrebbe organizzato incontri sessuali a pagamento tra una quindicenne e “trenta o quaranta uomini”, stamattina ha fornito la sua versione dei fatti al gip Lorenzo Matassa, in relazione alle nuove contestazioni della Procura, che, venerdì hanno portato all’emissione nei suoi confronti di una nuova ordinanza di custodia cautelare in carcere.

Nicolicchia ha negato in primo luogo di sapere che la giovane avesse 13 anni quando l’avrebbe conosciuta all’Etna Comics perché “era travestita con abiti molto provocanti ed era pesantemente truccata” e ha pure sostenuto che si sarebbero sì appartati ma che non avrebbero avuto rapporti completi. La ragazzina ha invece messo a verbale che “Dario conosceva la mia età e io la sua, quando ho avuto il primo rapporto sessuale con lui avevo 13 anni”.

Dichiarazioni che sono sufficienti per il sostituto procuratore Claudio Camilleri, che coordina le indagini, per contestare a Nicolicchia l’accusa di violenza sessuale presunta, aggravata dalla pedofilia, vista l’età della giovane. L’indagato ha pure spiegato che dopo quella prima volta all’Etna Comics i due non si sarebbero visti per molto tempo e che gli incontri successivi sarebbero avvenuti all’inizio di quest’anno, quando ormai la ragazza aveva già 15 anni.

Nicolicchia, difeso dall’avvocato Cinzia Pecoraro, ha poi spiegato al gip di non aver mai istigato la tredicenne a prostituirsi: “Erano fantasie sessuali che condividevamo”, ha detto e che non si sarebbero mai concretizzate. Ma il tenore di un messaggio che l’indagato avrebbe mandato alla ragazzina per la Procura dimostrerebbe ben altro: "Sai quanti soldi ti darebbero per farlo con te se fossi incinta? Amore, è più eccitante, le donne incinte capita che guadagnano anche 200, 500, se trovi avvocati e medici… Col sesso, amore, si diventa ricchi! Gli appuntamenti poi mica per strada, tutto distinto e di classe. Una che conosco fa 9 mila euro al mese… ti presento uomini facoltosi, sarai una escort bella e magari famosa”. La giovane ha comunque sostenuto di non aver mai accettato queste proposte di Nicolicchia, rimarcando che “con Dario stavo bene” e “non mi ha mai forzato a fare nulla che non volessi”. Per gli inquirenti, però, non vi sarebbe stato invece il tempo di mettere in atto questi presunti piani dell’indagato, visto che dopo pochi giorni era stato arrestato in relazione alla vicenda della quindicenne.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento