rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca Brancaccio

Brancaccio, sabotati minicompattatori della Rap: "C'è dietro una regia occulta?"

A denunciare l'accaduto Roberto Dolce, presidente dell'azienda che si occupa della gestione dei rifiuti in città. Qualcuno ha tranciato i cavi delle centraline elettriche, rendendo inutilizzabili i mezzi e causando ritardi nella raccolta

Sabotati tre minicompattatori della Rap. A denunciare l’accaduto è stato Roberto Dolce, presidente dell’azienda che si occupa della gestione dei rifiuti. Lo scorso giovedì qualcuno si sarebbe introdotto nell’autoparco di Brancaccio per tranciare i cavi delle centraline, rendendo di fatto inutilizzabili i mezzi per la raccolta dell’immondizia e causando ritardi.

L’azienda, al termine delle indagini interne, ha annunciato che in presto denuncerà l’accaduto agli organi preposti per rintracciare i colpevoli. "E’ molto inquietante che in questi giorni in modo ripetuto e simultaneo, quasi come se ci fosse una regia occulta, si susseguano danneggiamenti, sabotaggi e furti ai danni dei nostri mezzi. Sono state messe in campo tutte le azioni possibili per attenuare l'inconveniente"

"La delicatezza del momento che Palermo sta attraversando - ha commentato Leoluca Orlando - è sotto gli occhi di tutti e non vorremmo che dietro questi fatti vi sia una unica regia. Confidiamo nell'attenzione delle forze dell'ordine, nel controllo da parte dei lavoratori e nella vigilanza dei cittadini perché nessuno pensi di poter ferire la città, creando disservizi ad arte."

Qualche giorno fa la polizia ha arrestato due giovanissimi che, insieme a qualche complice riuscito a fuggire, stavano tentando un furto nei capannoni di via Ingham. Avevano aperto un varco nella recinzione per accedere ai locali e rubare alcuni gruppi elettrogeni e altre attrezzature utilizzate dagli operai della Rap.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brancaccio, sabotati minicompattatori della Rap: "C'è dietro una regia occulta?"

PalermoToday è in caricamento