rotate-mobile
Cronaca Romagnolo / Via Messina Marine, 15

Via Messina Marine, spaccata una vetrata del dormitorio per i senzatetto

Ad accorgersene i volontari dell'Opera Pia Don Calabria che gestiscono la struttura accreditata dal Comune. Il referente Marco Guttilla: "Vogliamo credere che si sia trattato di un atto vandalico piuttosto che intimidatorio"

Spaccata una vetrata della porta d’ingresso di un dormitorio comunale per senzatetto. Ad accorgersene ieri è stato unp degli operatori della struttura di via Messina Marina 15, gestita dall’Opera Pia Don Calabria. Appena arrivato per l’apertura giornaliera si è accorto che l’accesso era bloccato da una transenna metallica, accanto c’era un segnale triangolare di pericolo e del nastro bianco e rosso utilizzato per delimitare l’area dei lavori.

A raccontare l’episodio è Marco Guttilla, dipendente dell’Opera Pia la cui struttura è stata accreditata dal comune di Palermo: "Vogliamo considerare quanto accaduto come un atto vandalico piuttosto che intimidatorio. Il quartiere ha accolto l’iniziativa con un po’ di diffidenza solo all’inizio, poi è stato percepito il nostro ruolo, ovvero quello di aiutare chi ne ha bisogno. Tre mesi fa uno degli ospiti è stato messo alla porta per il suo comportamento, ma non pensiamo che possa esserci un collegamento".

La struttura è stata inaugurata nel giugno 2017 con l’obiettivo di garantire un tetto sopra la testa un pasto caldo per 24 tra uomini e donne privi del tutto o quasi di reddito, senza un valido sostegno familiare o comunque non in grado di provvedere autonomamente ai propri bisogni primari. Nell dormitorio vengono garantiti igiene personale, prima colazione, lavanderia, fornitura abbigliamento.

Gallery

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Messina Marine, spaccata una vetrata del dormitorio per i senzatetto

PalermoToday è in caricamento